rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica Quartiere Al Mare

I due consiglieri del quartiere Al Mare: "Latitano le risposte del Comune, interrompiamo le serate d'ascolto"

Due consiglieri del Quartiere al Mare rendono pubblica l’ultima decisione del Consiglio di Frazione: "Stop ai momenti di confronto con la cittadinanza per manifesta mancanza di riscontri"

"Ancora una volta il discutibile modus operandi dell’amministrazione comunale di Cesena (irreprensibile nei proclami, carente nelle azioni) ci costringe, nostro malgrado, a tornare sul tema scottante della “partecipazione”. Il Quartiere al Mare, nei mesi scorsi, aveva aperto una preziosa linea di dialogo con la sua comunità organizzando le ‘serate dell’ascolto’, ovvero occasioni periodiche in cui i cittadini potevano presentare ai membri del Consiglio istanze, suggerimenti e segnalazioni di problematiche". Lo annunciano i consiglieri di quartiere Alberto Scarpellini e Marco Fabbri.

"Era un momento di partecipazione molto apprezzato dalla cittadinanza che, in quell’occasione, almeno negli intendimenti dei promotori, poteva finalmente contare su un’efficace linea di dialogo con le istituzioni. Compito del Consiglio di Quartiere era poi quello di farsi portavoce di quelle istanze, smistandole agli uffici comunali preposti o agli assessorati competenti.  L’obiettivo era ovviamente quello di avere delle risposte, più o meno circostanziate, da girare poi alla cittadinanza. Ed è lì che quella che doveva essere una virtuosa filiera partecipativa si è clamorosamente arenata.  Gran parte delle istanze inoltrate al Comune, infatti, sono rimaste senza risposta e, nei rari casi in cui è arrivato qualche riscontro, è sempre stato generico, vago e poco esauriente.  Questa mancanza di attenzione da parte del Comune ha messo i volontari del quartiere in una situazione imbarazzante perché, dopo aver raccolto le tante domande dei cittadini, non sono mai stati in grado di fornire alcun genere di risposta.  Per questa ragione, tutte le componenti del consiglio di quartiere - sia quelle espresse dalla maggioranza sia quelle della minoranza - hanno unanimemente deciso di cancellare le ‘serate dell’ascolto’. Una scelta presa a malincuore ma inevitabile per rispetto nei confronti della cittadinanza e per non dovere più allargare le braccia di fronte a chi, in questi mesi, ci ha affidato con fiducia i loro problemi per ricevere, in tutta risposta, solo silenzi e indifferenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due consiglieri del quartiere Al Mare: "Latitano le risposte del Comune, interrompiamo le serate d'ascolto"

CesenaToday è in caricamento