Guidazzi (Pri): "Se Pd e M5S vanno al ballottagio vado in esilio"

Mario Guidazzi presidente del Pri che non nasconde "l'arrabbiatura per il mancato confronto con la base" del tandem Luigi di Placido e Paolo Montesi. Secondo Guidazzi e Romano Fabbri sono colpevoli di "appropriazione indebita

“Se il Pd va al ballottaggio con i 5 Stelle vado in un eremo”. Parola di Mario Guidazzi presidente del Pri che non nasconde “l'arrabbiatura per il mancato confronto con la base” del tandem Luigi di Placido e Paolo Montesi. Secondo Guidazzi e Romano Fabbri sono colpevoli di “appropriazione indebita visto che – spiega Guidazzi - occupano gli scranni comunali conquistati con il simbolo dell'Edera”. Simbolo poi accantonato per dar vita ai liberaldemocratici.

Quello del Pri non è proprio un aut aut, ma ci somiglia. Chiedono che la nascita della nuova corrente passi dal confronto con gli iscritti al partito (a Cesena sono circa 300) nel congresso di settembre, “ma aggiunge Guidazzi - se nel prossimo consiglio comunale ci saranno i liberaldemocratici e non i Repubblicani inizierà la procedura di espulsione. Insomma il dado è tratto, ma bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare".

“Non capisco perché Lucchi abbia dato la sua benedizione apostolica alla corrente liberal democratica. E' come se io dicessi che più spaccature vedo nel Pd e meglio sto. Non penso che sia corretto prendere delle posizioni; il sindaco mi sembra un Berlusconi con il problema del'immagine, del look e della tintarella e non della città”. Il Pri punta ad essere parte importante di una lista di coalizione con Scelta Civica, Udc, Fare e cercando nella Lega e Pdl degli interlocutori, ma è anche pronto a correre da solo. Anche se il rischio di perdere posizioni c'è. “Vogliamo – arringa Guidazzi – essere alternativi ad una giunta che di temi concreti non ne ha”. E quali sono i temi concreti?

“Ad esempio, perché mettere Icarus quando ci potevamo essere più telecamere nelle periferie per il problema sicurezza? Poi ci sono le infrastrutture da fare: la via Emilia bis, il lotto zero. Io questa amministrazione me la ricorderò per il parcheggio di piazza della libertà”. Sulla sanità i Repubblicani sono chiari: non sono contro l'Area Vasta, solo chiedono chiarezza sulla formula magica per assicurare gli stessi servizi a fronte della ristrutturazione. “Nessuno mi ha saputo fornire i dati, nessuno dall'assessore regionale Carlo Lusenti a Lucchi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento