Politica

Giunta Lattuca, il M5S traccia un primo bilancio: ""L’anno nuovo già ci riserva sorprese e proclami"

Il Movimento 5 Stelle di Cesena traccia un primo bilancio dei primi mesi della nuova giunta, "ma con l'occhio rivolto al futuro che è già qui"

"L’anno che va a cominciare già ci riserva sorprese e proclami. Non ci aspettavamo un cambio di rotta di 360 gradi da sindaco a sindaco, ma nemmeno la stessa tiritera di propaganda e promesse (da marinaio)". Il Movimento 5 Stelle di Cesena traccia un primo bilancio dei primi mesi della nuova giunta, "ma con l'occhio rivolto al futuro che è già qui". "Contiamo in totale onestà che le cose che servono si facciano, ma si facciano per davvero - evidenziano i pentastellati -. Non certo come è stato per la questione degli asili gratis, slogan sul quale è fin troppo facile far presente che il pagare il pasto invece che della retta significa semplicemente aver cambiato nome al pagamento e non averlo tolto. Ed è quanto meno prematuro esultare ed emozionarsi per il risparmio che avranno le famiglie, risparmio che a leggere le prime comunicazioni ufficiali inviate alle famiglie con Isee medio, si attesterà sui 2 o 300 euro annui (meglio che niente certo, ma ben lontano dal gratis)".

"Guardando un po oltre risulta semplice anche considera l'instabilità di questo aiuto che si basa in buona parte su soldi non comunali e quindi nei prossimi anni tutto sarà da rivedersi - proseguono i pentastellati malatestiani -. Stesso discorso per la stazione, dove la maggior attenzione a sicurezza e degrado che chiediamo da anni, oltre ad essere delegata a telecamere ed ora anche a bellissimi murales, esiste grazie a finanziati non comunali, sul fatto poi che queste misure saranno deterrente al degrado abbiamo fondati dubbi.
Molto più elementare sarebbe operare come indichiamo da anni, e come altre città fanno, mettendo un presidio fisso delle Polizia Locale. Nella stazione di Bologna, ovviamente più grande e con problematiche diverse, il tema del degrado e della sicurezza è stato affrontato con un presidio fisso delle forze di polizia, uno militare apposito, corpi di vigilanza a contratto il tutto oltre alle telecamere".

"Ora sentiamo parlare nuovamente di parcheggi per il centro, quando il buco del Sacro Cuore è stato quasi chiuso, sentiamo parlare di interventi al viadotto Kennedy, del Nuovo quartiere Novello con appartamenti in social housing, del progetto delle 3 piazze - prosegue la considerazione -. Sia ben chiaro che il MoVimento 5 Stelle non è stato e mai sarà, contro una misura sensata a favore della città e dei cittadini, ma siamo stanchi di sentire slogan a ridosso di tornate elettorali, mai seguiti da reali risultati a favore della città. Oltre alla misura menzionata degli asili, gli esempi non mancano; l'area bimbi in piazza della Libertà, lo scarsissimo impegno a sostegno del commercio del centro storico, la non programmazione degli interventi che porta ad avere grandi cantieri stradali nel mezzo delle festività con immenso danno alle attività commerciali, le richieste dei cittadini rimandate come la rotonda di Borgo Paglia e quella in zona Ippodromo tra via Cattaneo e Viale della Resistenza, questo per menzionarne altre. Resta poi da capire quando avremo progetti pensati fatti e pagati con i soldi dei cittadini cesenati? Si perché sembra che a Cesena le cose si facciano solo se viene dato il permesso e i soldi,  da qualcun altro".

"Con questo non siamo qui a dire che non si è fatto nulla - viene rimarcato -; riconosciamo il tentativo di creare un nuovo regolamento dei quartieri (con risultato migliorativo dell’esistente ma ben lontano dall’idea di partecipazione che avevamo in mente), l’annuncio di un prossimo tavolo di confronto sui 38 milioni di€ di insoluti che il Comune ha (un altro nostro tema sul quale si stanno aprendo gli occhi); ma c’era con Lucchi e permane con Lattuca una quantomeno diversa, e per noi difficile da comprendere, visione delle priorità. Forse anche dovuta a ciò che già evidenziammo a seguito della creazione della giunta; con metà assessori impegnati Part-Time era preventivabile che certe cose non sarebbero andate troppo spedite. Noi da inguaribili sognatori e amanti del nostro territorio a prescindere da sondaggi o vicinanza ad appuntamenti elettorali, contiamo sempre che sia il buonsenso a dire l'ultima parola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Lattuca, il M5S traccia un primo bilancio: ""L’anno nuovo già ci riserva sorprese e proclami"

CesenaToday è in caricamento