Giulia Sarti (M5S) indagherà sul caso Marani e non solo

I quesiti posti sono tre: è normale espellere venti persone in un colpo solo dal movimento che si fonda sulla partecipazione? Natascia Guiduzzi può togliere il simbolo a Paolo Marani eletto in consiglio di quartiere con le cinque stelle?

La "sporca ventina" di dissidenti a 5 stelle non ci sta. E chiama in causa una parlamentare che indagherà sul caso. I quesiti posti sono tre: è normale espellere venti persone in un colpo solo dal movimento che si fonda sulla partecipazione? Natascia Guiduzzi può togliere il simbolo a Paolo Marani eletto in consiglio di quartiere con le cinque stelle? La lettera che toglie l'uso del simbolo è carta straccia? Pare che Giulia Sarti sia al lavoro per capire cosa avviene in quel di Cesena sollecitando un chiarimento da parte dello staff di Beppe Grillo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la notizia vera e propria è un'altra. Mentre Guiduzzi punta dito e scure contro Marani e company probabilmente non si è accorta che parte dei fedelissimi non è poi tale. Infatti serpeggia anche in quella fronda un po' di malcontento sulla figura di portavoce o per dirla alla Marani della zarina a cinque stelle. Ma questi, invece che criticarla apertamente visto che scatterebbe in automatico l'espulsione compulsiva mascherata da auto esclusione, per sbarazzarsi di lei aspettano che realizzi quella che pare essere la sua mira: la poltrona in regione o in Parlamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento