rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Giovani Democratici, parte la raccolta firma per la campagna “I ragazzi di Utøya”

"Bisogna evitare che questa tragedia venga archiviata nell’indifferenza della coscienza collettiva della cittadinanza", affermano i Giovani Democratici

I Giovani Democratici di Cesena saranno presenti sabato nella Galleria Urtoller (adiacente il Palazzo del Ridotto), dalle 9 alle 12:30 e in quelle pomeridiane dalle 16 alle 18, per una raccolta firme per dedicare un’area pubblica in memoria dei ragazzi e delle ragazze che persero la vita nel tragico attentato del 22 luglio 2011 nell’Isola di Utøya, in Norvegia, ad opera di un fanatico e fondamentalista cristiano di estrema destra.

Sono stati massacrati 69 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 30 anni, ferendone inoltre altre 66, ivi radunatisi in occasione del campeggio estivo organizzato dalla Lega dei Giovani Lavoratori, organizzazione giovanile affiliata al Partito Laburista Norvegese. "Bisogna evitare che questa tragedia venga archiviata nell’indifferenza della coscienza collettiva della cittadinanza - affermano i Giovani Democratici -. Pertanto perpetrarne la memoria è fondamentale perché simili avvenimenti non si ripropongano in futuro. Inoltre potrebbe costituire un monito verso i giovani, affinché aberrino metodi violenti e prevaricatori nei confronti degli avversari politici e di chi viene bollato come “diverso”; oltre tutto potrebbe aiutare i giovani ad avere fiducia nelle istituzioni e nei percorsi democratici ed, in nome di questi, impegnarsi senza timori".

Inoltre contemporaneamente verranno raccolte anche le firme per la campagna nazionale dei Giovani Democratici “10 proposte GD”. Un programma in dieci punti, dieci proposte sulle quali i Giovani Democratici raccoglieranno per cinque mesi le firme attraverso iniziative pubbliche e banchetti organizzate in tutta Italia. I temi delle proposte sono variegati e vanno da quelli più tradizionali ad altri più innovativi, da quelli più in linea con le linee programmatiche del Pd ad altri che invece forzano la mano, per orientare in una certa direzione il confronto interno al partito, ad esempio sui temi etici. Delle questioni trattate si va dallo stop di altro consumo di suolo agricolo ai matrimoni civili per tutti; dal testamento biologico all’approvazione di una tassa su carbone e rendite finanziarie; dalla legalizzazione delle droghe leggere ad un più facile accesso alla rete per i cittadini.

"Le nostra intenzione non è semplicemente quella di esprimere il nostro punto di vista su singole questioni, bensì sull’intera idea del paese - continuano -. Non ci rassegniamo all’idea di un paese così com’è oggi, vogliamo contribuire a indicare come potrebbe essere l’Italia. Più colta, più giusta, più verde, dove ci siano opportunità e diritti per tutti. Chiunque voglia contribuire ai banchetti, venire a firmare od aiutarci nella raccolta firme è il benvenuto, chi vorrà potrà contattarci alla nostra e-mail gdcesena@gmail.com, sul nostro sito internet www.gdcesena.it o sui nostri canali social network".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani Democratici, parte la raccolta firma per la campagna “I ragazzi di Utøya”

CesenaToday è in caricamento