"Una vera amicizia", Giorgio La Malfa sceglie Cesena per il rientro nel Pri

Per il suo rientro ha scelto i suoi “mai dimenticati” repubblicani cesenati e sabato alla “Rimbomba” in via Mazzini, grande sala storica dell'Edera

Giorgio La Malfa, il figlio del mai dimenticato Ugo, ritorna in seno al Partito Repubblicano Italiano dal quale venne espulso nel lontano 2011 quando votò contro il quarto governo Berlusconi. Per il suo rientro ha scelto i suoi “mai dimenticati” repubblicani cesenati e sabato alla “Rimbomba” in via Mazzini, grande sala storica dell'Edera, con una cerimonia che inizierà alle 10.30, con interventi di Renato Lelli, Mario Guidazzi e dello stesso Giorgio La Malfa, riceverà la tessera della sezione repubblicana di Cesena.

Il momento della consegna si prevede verso le ore 12 per permettere a giornalisti e fotografi di essere presenti. I rapporti con gli amici cesenati non si sono mai interrotti anche nel periodo dell'esilio quando rientrava spesso nella città malatestiana per appoggiare il partito durante la campagna per il “No” al referendum di modifica della Costituzione Italiana promosso da Matteo Renzi. "Una giusta cornice questa - sottolinea il segretario regionale dell'Edera Renato Lelli - la Rimbomba è un luogo storico per tutti i repubblicani, qui sono venuti tutti i capi del partito dal dopoguerra in poi. Giorgio La Malfa ha voluto scegliere Cesena proprio per questo e anche per noi che sempre abbiamo intrecciato rapporti di vera amicizia suffragata anche nelle sue rapide venute. Non contò nulla che otto anni fa dopo la sua espulsione l'edera uscì dal governo Berlusconi, il processo per l'estromissione era già in atto. Oggi, dopo che il congresso del partito a Bari ha sancito il suo rientro, lo troviamo di nuovo fra noi e non nascondiamo un grande piacere".

"L'occasione ci permette - dice Romano Fabbri, segretario dell'Unione Comunale - di riaprire la nostra sede ed in particolare questa grande sala che si trova proprio centrale a Cesena. Nell'appoggiare con la nostra lista il candidato Enzo Lattuca, vogliamo ribadire che la riqualificazione e l'importanza del centro storico passa per il mantenere in esso le strutture sociali pubbliche e le sedi delle associazioni, invece che decentrare il tutto. Abbiamo come nostro preciso punto, qualora fossimo premiati dalle urne, di chiedere una grande riqualificazione, noi da parte nostra fin da adesso riapriamo un luogo storico che sarà fulcro di varie iniziative. Non dimentichiamo che a maggio ci saranno anche le elezioni europee, proprio per questo la direzione nazionale che si riunirà a Roma domenica prossima sancirà, oltre a nominare il nuovo segretario che sarà molto probabilmente quello uscente Corrado De Rinaldis Saponaro, di continuare il dialogo con +Europa che già ha visto una unione di intenti con Italia In Comune del sindaco Federico Pizzarrotti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Credo che la valorizzazione di questo luogo storico - ha continuato Diego Angeloni, giornalista e scrittore - passi anche per una rivisitazione di un passato glorioso che ai giovani è  del tutto sconosciuto. Porteremo qui come simbolo una vecchia “Vanga Badile” che fu usata anche come simbolo, circondato dall'edera, sulle tessere di iscrizione al Pri negli anni '20 dello scorso secolo. La metteremo in bella mostra ad indicare una grande cultura popolare contadina che portò gli uomini repubblicani a creare quella che poi diventerà l'originale struttura cooperativa romagnola.  La vanga badile aveva lo scopo di portare in superficie il terreno fertile e mettere sotto quello sfruttato perchè si rigenerasse, il suo uso non era semplice, ma complesso perchè richiedeva movimenti precisi e calibrati. Questa era la vera cultura dei campi e del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento