Processo Gesturist, il Movimento 5 Stelle vuole esser ammesso come parte civile

Il Movimento 5 Stelle chiederà al giudice di essere ammesso al processo in qualità di parte civile nell'ambito del caso Gesturist dopo la notifica della richiesta di sei rinvii a giudizio

Il Movimento 5 Stelle chiederà al giudice di essere ammesso al processo in qualità di parte civile nell'ambito del caso Gesturist dopo la notifica della richiesta di sei rinvii a giudizio. "Già nel Gennaio 2012, appena a 6 mesi dal suo insediamento in Consiglio comunale, il MoVimento 5 Stelle aveva presentato un esposto alla procura della Repubblica e alla corte dei conti, nel quale si evidenziavano tutta una serie di aspetti che avrebbero potuto causare un danno di parecchi milioni di euro ai danni del Comune", afferma il consigliere comunale Alberto Papperini.

"Oggi ci chiediamo se tutto ciò sarebbe potuto essere evitato, prevenendo un’eventuale pregiudizio ai danni del Comune. Certamente, e proprio per questo tiriamo in ballo il ruolo delle passate opposizione durante le amministrazioni Zoffoli e Panzavolta. In particolare il Sindaco Buda, che oggi si descrive sulla stampa come il salvatore della Patria - chiosano -. La domanda che ci sorge spontanea è: dov’erano le opposizioni in questi anni in cui la Gesturist ha potuto agire e brigare come voleva? Non era per caso all’opposizione Roberto Buda negli anni in cui tutti sapevano come venivano gestiti i soldi pubblici in Gesturist? Come mai nei sui dieci anni di opposizione non ha mai denunciato le Amministrazioni di sinistra? E ancora, come mai ha presentato un esposto in nome del Comune solamente 2 anni dopo a quello presentato dal MoVimento 5 Stelle?".

Conclude l'esponente pentastellato: "Se fossi stato io il Sindaco, immediatamente dopo essere entrato in Amministrazione, avrei presentato una denuncia sull’ “affaire Gesturist”. Ci appare assai strano che l’attuale Sindaco non abbia sollevato un dito nel momento in cui i fatti avvenivano. Ulteriori perplessità ci sorgono dopo questi primi 3 anni e mezzo di amministrazione Buda. Infatti dall’inizio della legislatura ad oggi, il Sindaco Buda ha “benedetto” tutta una serie di accordi ed affari con la Gesturist e società ad essa connesse, quali: l’affidamento diretto del parco acquatico Atlantica; la partita di gestione legata al bagno Marconi; la concessione “in deroga” per costruire con aumento di volumetrie nel camping pineta mare a Zadina; le trattative che hanno visto il servizio di gestione Iat e prenotazioni alberghiere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento