Politica

Gestione biologica delle aree verdi pubbliche e private, approvata la mozione in consiglio

Partito Democratico e Verdi “Proposta nata da una collaborazione positiva tra le due forze politiche”

È stata approvata ieri, giovedì 29 aprile, in Consiglio Comunale la mozione presentata dal gruppo consiliare del Partito Democratico, con l'approvazione anche di emendamenti proposti dai gruppi Lega e Cesena Siamo Noi.

"Ringrazio i Verdi per questo lavoro condiviso - afferma Lorenzo Plumari - su una tematica importante e sentita da entrambe le forze politiche. Con questa mozione abbiamo infatti impegnato la Giunta comunale a valorizzare sempre più la città di Cesena come bio-distretto per la produzione e la promozione dei prodotti biologici, a seguito di un percorso di ascolto e confronto con le realtà imprenditoriali e associative del settore che avvieremo già nelle prossime settimane. Il territorio cesenate ha una forte vocazione a un'agricoltura di alta qualità e vanta diverse eccellenze per innovazione e avanguardia nelle produzioni biologiche e integrate. Le piccole unità agricole aziendali cesenati dagli anni ottanta sono considerate pioniere delle produzioni integrate e biologiche e hanno dato impulso alla nascita e allo sviluppo di grandi aziende la cui organizzazione si è fatta oggi spazio sui mercati nazionali e internazionali. Questo sviluppo, nel corso dei decenni, ha permesso il consolidarsi di una filiera solida che ha portato ricadute positive su tutto il territorio. I dati parlano chiaro, in Emilia-Romagna le superfici coltivate a bio sono cresciute del 75% rispetto al 2014 e le aziende del 70%, specialmente quelle guidate da giovani agricoltori, con dati positivi anche per la nostra Provincia, sopra la media regionale. Dunque, certi che questa sia la strada giusta, vogliamo continuare in questa direzione, anche sensibilizzando i cittadini sulla gestione biologica del verde privato, promuovendo presso le aziende agricole locali una conversione biologica delle produzioni primarie, formando alla gestione biologica gli utenti che gestiscono gli orti urbani e, infine, creando un'area verde pubblica da destinare ad attività di carattere dimostrativo per la sperimentazione di pratiche culturali a ridotto impatto ambientale”.

“I Verdi - afferma Maurizio Pascucci - sono da sempre sostenitori delle alternative all'utilizzo dei pesticidi e fin dagli anni ottanta hanno promosso con iniziative culturali e legislative l’agricoltura biologica. Tale settore rappresenta nel nostro Paese una grande realtà di economia verde sostenibile per un’alimentazione sana. Considerato che la superficie agricola convenzionale presenta veleni sui prodotti e nella falda, perdita di fertilità del terreno, distruzione della biodiversità e contributo di CO2 al cambiamento climatico, è evidente la necessità di un forte impegno da parte delle Istituzioni per garantire anche a chi vive nelle zone agricole, oltre a chi di prodotti agricoli si nutre, la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, come peraltro previsto dalla nostra Costituzione. Auspichiamo che Cesena, primo Comune in Regione ad aver dichiarato lo stato di Emergenza Climatica, diventi un distretto sempre più specializzato in materia di agricoltura biologica e faccia della riduzione dei trattamenti chimici il fiore all'occhiello per la promozione e la qualità dei prodotti locali. La Mozione presentata in Consiglio comunale è un passo fondamentale per il quale riteniamo importante aver dato il nostro contributo e confidiamo che la collaborazione tra iniziative pubbliche e private permetta di raggiungere l'obiettivo del raddoppio della filiera del biologico nel prossimo triennio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione biologica delle aree verdi pubbliche e private, approvata la mozione in consiglio

CesenaToday è in caricamento