menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gatteo, Vincenzi scende in campo per il secondo mandato: "Solo progetti concreti"

Il logo per questa seconda avventura della lista Gatteo che Vorrei è stato reso più contemporaneo: "è stata una scelta importante quella di aumentare la visibilità dei caratteri all’ interno del simbolo, in modo da migliorarne la chiarezza e la comunicatività"

Il sindaco di Gatteo, Gianluca Vincenzi, scende in campo per il secondo mandato da primo cittadino. "Dall’esperienza come sindaco ho imparato a progettare concretamente il futuro del paese, guardando sì lontano ma con i piedi sempre ben ancorati al terreno, dando risposte concrete a ciò di cui davvero Gatteo ha realmente bisogno - esordisce Vincenzi -. Mi ricandido per un secondo mandato per continuare il lavoro di ricostruzione della nostra comunità, affinché il miglioramento dei luoghi in cui viviamo vada di pari passo alla qualità della vita".

Il logo per questa seconda avventura della lista Gatteo che Vorrei è stato reso più contemporaneo: "è stata una scelta importante quella di aumentare la visibilità dei caratteri all’ interno del simbolo, in modo da migliorarne la chiarezza e la comunicatività. Anche il carattere è stato sostituito con uno più leggibile e più moderno. Con questo simbolo la lista vuole dimostrare la sua continua evoluzione e l’essere al passo con i tempi", illustra. Gatteo che Vorrei sarà una lista civica con l’appoggio delle forze politiche di centrodestra: Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia che, come nella precedente esperienza, "sostengono con forza e convinzione il nostro modo di amministrare il Comune e condividono i progetti che per esso vogliamo realizzare".

STIMOLI - "Sono convinto che il cittadino debba ricevere stimoli che lo rendano felice e orgoglioso di vivere nel nostro Comune - ha aggiunto -. Mi guida lo spirito di servizio alla collettività, per dotare il paese di strutture e progetti in grado di ricreare un senso di comunità vero e diffuso, quel clima di condivisione e partecipazione attiva in cui ogni cittadino, dal più piccolo al più grande, si senta accolto e sostenuto come singolo ma al contempo si percepisca come elemento attivo di una realtà più vasta e arricchente qual è appunto la nostra comunità".

BILANCIO - Vincenzi ha tracciato un bilancio dei cinque anni di amministrazione, con obiettivi "raggiunti senza indebitare ulteriormente l'Ente, ma anzi estinguendo 400 mila euro di vecchi mutui e saldando oltre 2,5 milioni di debiti pregressi". Sono stati investiti "5 milioni investiti nelle scuole, che fin da subito si sono dimostrate non più adeguate sia dal punto di vista strutturale che da quello delle esigenze didattiche; 3,5 milioni in opere pubbliche di riqualificazione del territorio; e 1,5 milioni in impianti sportivi".

TURISMO - E' stato dato, ricorda, "un impulso a 360 gradi al turismo, prima economia del nostro Comune: riqualificazione infrastrutturale della località, nuovi spazi  di aggregazione per l’intrattenimento come il Pala G, sostegno agli operatori e una programmazione di eventi ed iniziative per settimane tematiche in grado di intercettare un target sempre crescente di giovani famiglie, tra attività ludico-sportive e riscoperta attiva di una peculiarità locale come il liscio romagnolo. Una convinta affermazione di identità in un quinquennio in cui  il turismo ha conosciuto, anche nelle località vicine, periodi veramente difficili".

ECONOMIA, SICUREZZA E WELFARE - E ancora: "Per il tessuto economico locale abbiamo creato misure di sostegno all’occupazione in accordo con le organizzazioni sindacali, un regolamento di polizia urbana che tra le altre cose tutela il decoro urbano a sostegno dell’immagine delle nostre imprese e siamo intervenuti inoltre sulla viabilità a mare creando maggiori spazi dedicati ai pedoni, favorendo così lo shopping in sicurezza". Il primo cittadino evidenzia il "significativo supporto al sociale, soprattutto a sostegno delle fasce più deboli (disabili, anziani e indigenti)  con la presenza costante e attiva in ogni ambito in cui ci si confronta di sanità e programmazione sociosanitaria".

SCUOLA - E quindi la "grande sinergia con il mondo della scuola, attraverso rapporti costanti e costruttivi con la dirigenza del nostro Istituto comprensivo e gli insegnanti e tanti piccoli e grandi progetti  apprezzati da insegnanti, alunni e genitori.In questi cinque anni, inoltre, la Biblioteca comunale Ceccarelli - Centro Culturale Antonelli è diventata centro di un’attività culturale, didattica e formativa diversificata ed attenta alle diverse età della popolazione, capace di accogliere e coprire non solo il territorio comunale ma ampliando il suo bacino d’utenza a tutta la realtà del Rubicone". 

I PROGETTI PER IL FUTURO - Osserva Vincenzi: "Per formazione professionale e passione in questi cinque anni ho dedicato particolare attenzione alla gestione del bilancio comunale, che ho avuto modo di approfondire e analizzare. Grazie a questa consapevolezza, gli interventi che vedo nel futuro di Gatteo sono opere concrete e fattibili, non sogni campati per aria né facili illusioni. Mi piace fare, non promettere. Per questo la parola d’ordine della mia ricandidatura sarà: continuiamo a fare.Insieme alla mia squadra ho tracciato un percorso di interventi necessari e realizzabili con un‘attenta politica di investimento, per continuare quanto già realizzato concretamente sulle diverse frazioni di cui il nostro territorio è composto".

"L’identità di Gatteo parte dal Castello, e il convegno proposto da Italia Nostra rappresenta il giusto “calcio di inizio” di una partita che vogliamo giocare nei prossimi cinque anni: nei progetti che stiamo portando avanti c’è la ristrutturazione del Castello, affinché diventi fruibile alla cittadinanza e possa ospitare un museo multimediale dedicato alla famiglia Antonelli ed alle loro grandi opere architettoniche - osserva -. Il nuovo parcheggio a lato del Castello ed il campo da calcio retrostante che diventerà un parco pubblico a disposizione della cittadinanza, saranno il giusto complemento dell’intero progetto. Sulla riqualificazione cittadina il mio desidero è poter completare quanto già fatto nelle principali direttricidel centro, dando nuova vita anche a Piazza Vesi e Via Pascoli, affinché il restyling dell'accesso al paese e della viabilità del centro sia davvero completo.

A Sant'Angelo, continua Vincenzi, "sono impegnativi, ma necessari, tre investimenti: la riqualificazione della via Rubicone, percorsa quotidianamente da centinaia di mezzi, l’ultimazione della messa in sicurezza degli argini della Rigossa in collaborazione con il Consorzio di Bonifica e la realizzazione di un centro polifunzionale per la sicurezza, che possa riunire in un unico plesso, moderno e funzionale, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco, 118 e Protezione civile, anche se la nostra più ambiziosa speranza è quella di poter tornare ad avere un presidio dei Carabinieri, su questo punto abbiamo e stiamo lavorando tanto ed il traguardo è più raggiungibile di quel che si possa pensare".

Per frazione balneare di Gatteo Mare, continua Vincenzi, "la progettualità riguarda la promozione e la commercializzazione turistica con la creazione di un Consorzio turistico pubblico-privato che possa promuovere la località con tutti gli strumenti a disposizione, potenziando ulteriormente eventi ed animazione con un’attività integrata e condivisa tra Comune e operatori. Sotto l’aspetto infrastrutturale e della mobilità sostenibile, su viale Europa intendiamo creare un’area di sosta bus, come centro ideale di un  nuovo progetto di mobilità ecosostenibile, che permetta di lasciare fuori dal centro gli autobus, rendendo più facile raggiungere la spiaggia con agili navette elettriche". 

"A Fiumicino è senza dubbio necessario implementare le attrezzature del parco pubblico - conclude -. Sarà inoltre imprescindibile rivedere e riqualificare la viabilità, migliorando l’accesso e l’uscita dalla scuola, creando un collegamento tra la via laterale alla struttura scolastica ed il comparto residenziale retrostante, in stretta collaborazione con il Comune di Savignano e con i privati coinvolti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento