"Il futuro ospedale? Sarà a Villachiaviche vicino al casello A14"

E' l'indiscrezione che rilancia l'ex consigliere comunale nonché attivista Davide Fabbri. Spiega Fabbri: "Ho scovato una lettera riservata dell'assessore"

Il nuovo ospedale? Nei progetti “riservati” del Comune dovrebbe sorgere nella zona di Villachiaviche. E' l'indiscrezione che rilancia l'ex consigliere comunale nonché attivista Davide Fabbri. Spiega Fabbri: “Ho scovato una lettera riservata che l'assessore all'urbanistica del Comune di Cesena Orazio Moretti ha inviato ai vertici dell'AUSL della Romagna. Si riferisce ad una "proposta di Variante Urbanistica finalizzata alla valorizzazione di patrimonio pubblico della AUSL Romagna". L'idea è quella di un nuovo ospedale in area agricola. Nuovo prezioso suolo da cementificare pari a 22 ettari”.

I poderi interessati al progetto si trovano lungo la nuova Gronda-Bretella, in prossimità del casello autostradale di Cesena Sud. La lettera rinvia alla discussione del futuro Piano Strutturale il momento in cui tale ipotesi verrà valutata. Per Fabbri è “un'idea strategica non compresa nei programmi politici del 2009 e 2014 dell'uomo solo al comando Paolo Lucchi. Una idea mai discussa in alcuna sede politica. E' già stata individuata l'area soggetta a trasformazione della destinazione d'uso, da agricolo a edificabile. Si narra di un accordo politico fra Comune e A.USL finalizzato "a migliorare-implementare i servizi sanitari di valenza romagnola”.

Per Fabbri nno serve un nuovo ospedale: “E' assodato che l'ospedale Bufalini attualmente risponde alle necessità e ai bisogni della popolazione del comprensorio cesenate. Se risponde a queste necessità, perché spostare l'ospedale? Se venisse realizzato da altre parti - a Villachiaviche - cambierà la sua valenza, da comprensoriale cesenate a valenza romagnola. Arriveranno pazienti da altri territori, da Ravenna, Forlì e Rimini. Allo stesso tempo dobbiamo ipotizzare che i cittadini cesenati dovranno recarsi presso altri nosocomi. Con quali risorse economiche si pensa di far fronte a questo nuovo investimento (quantificabile in diverse centinaia di milioni di euro) a fronte di un ospedale - il Bufalini - che nelle sue attuali strutture risponde alle necessità del territorio? Inoltre il Bufalini è stato ed è oggetto di diversi e continui investimenti: li buttiamo via così facilmente? Che ne facciamo della nuova piastra servizi, dell'ampliamento del Pronto Soccorso, delle scale mobili che conducono all'ingresso e soprattutto del vecchio edificio? Sarebbe molto piu' credibile e realistico proporre un ammodernamento per parti dell'attuale Bufalini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento