Fusione Savignano-San Mauro, dopo il 'no' decaderà il progetto di legge

La Commissione dopo un lungo e articolato dibattito ha deliberato la volontà di non procedere all’esame dell’articolato in seguito all’esito del referendum dove i cittadini hanno espresso a maggioranza complessiva dei votanti la propria contrarietà alla fusione

Martedì ppomeriggio il consigliere regionale del Pdl, Luca Bartolini, è intervenuto in prima Commissione Bilancio e affari istituzionali dove all’ordine del giorno c’era il Progetto di legge per l’Istituzione di un nuovo Comune mediante la fusione dei Comuni di Savignano sul Rubicone e San Mauro Pascoli. La Commissione dopo un lungo e articolato dibattito ha deliberato la volontà di non procedere all’esame dell’articolato in seguito all’esito del referendum dove i cittadini hanno espresso a maggioranza complessiva dei votanti la propria contrarietà alla fusione.

La Commissione ha quindi dato mandato al Consigliere Mumolo, relatore della Legge, di andare in aula già nel prossimo Consiglio Regionale di martedì prossimo a proporre un Ordine del Giorno finalizzato a far decadere il Progetto di Legge e quindi il non passaggio al voto. Il Consigliere Regionale Luca Bartolini nel suo intervento, oltre che esprimere soddisfazione per l’esito del referendum, ha però messo in guardia i colleghi sul rischio che tali referendum comportano senza una oramai doverosa modifica della L.R. 24/1996 .

"Infatti - spiega l'esponente del Pdl -, mentre in questo caso la maggioranza dell’intero corpo elettorale ha votato contro al progetto, nei casi di fusioni tra Comuni grandi con Comuni piccoli altissimo è il rischio di annessione data l’alta possibilità che il voto del Comune grande sconfessi totalmente la volontà dei cittadini dei Comuni piccoli,  come accaduto in Val Samoggia dove nonostante in ben due Comuni su cinque hanno vinto i no,  la Regione ha obbligato ugualmente questi Comuni a fondersi a quelli più grandi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude Bartolini: "Basterebbe quindi adeguare la LR. 24/1996 al rispetto della sovranità dei singoli Comuni così come altre Regioni fanno,  per evitare l’alto rischio corso anche nel Rubicone dove l’alta contrarietà di San Mauro poteva essere scavalcata dal voto favorevole, che per fortuna ha registrato numeri modesti, dei cittadini di Savignano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento