rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Politica

Fratelli d'Italia: "Ius soli nello statuto comunale, Cesena come Bologna? Proposta propagandistica"

"Per Fratelli d'Italia la cittadinanza italiana è cosa seria e non si regala. È il punto di arrivo di un percorso di condivisione dei nostri valori, della nostra cultura, delle nostre tradizioni, delle nostre regole"

"Non siamo ancora del tutto usciti dalla pandemia, siamo nel bel mezzo di una guerra, le imprese sono ormai al collasso e le famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese per il caro bollette, l'aumento del costo delle materie prime, la crisi energetica che imperversa, a cui si aggiunge anche l'attuale crisi idrica e, in questo contesto, Articolo 1 si augura che Cesena diventi una "nuova Bologna" introducendo, come è stato fatto in questa città, il principio dello ius soli nello statuto comunale, attraverso cui riconoscere la cittadinanza ordinaria a tutti gli stranieri, nati in Italia da genitori stranieri, che abbiano completato almeno un ciclo scolastico o un percorso di formazione professionale. Queste le priorità della sinistra, che si dimostra sempre più distante dalle reali esigenze dei cittadini" afferma Luca Lucarelli coordinatore di Fratelli d'Italia di Cesena. 

"Si tratta non solo di una proposta demagogica e propagandistica, ma anche di una proposta posta in violazione delle Leggi che regolano la materia nel nostro ordinamento italiano e che quindi non potrà in alcun modo vedere concreta attuazione. Fumo negli occhi, dunque, anche per i ragazzi stranieri con l'unico scopo di accaparrarsi qualche consenso elettorale in più" prosegue Lucarelli.

"Per Fratelli d'Italia la cittadinanza italiana è cosa seria e non si regala. È il punto di arrivo di un percorso di condivisione dei nostri valori, della nostra cultura, delle nostre tradizioni, delle nostre regole, il punto finale di un percorso di integrazione che, chi intende vivere nella nostra amata Patria, deve fare, non può dunque ridursi ad una mera consegna di un pezzo di carta. Fratelli d'Italia è fermamente contraria all'accoglimento della proposta di Articolo 1 e si riserva di sottoporre all'attenzione del Prefetto la questione, per la verifica della regolarità della stessa, nella ipotesi in cui si giungesse alla modifica statutaria richiesta"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia: "Ius soli nello statuto comunale, Cesena come Bologna? Proposta propagandistica"

CesenaToday è in caricamento