Politica

Fratelli d'Italia: "Il maxi-allevamento di polli non è solo un problema politico, ma di qualità della vita"

"Se qualcuno dice che l’allevamento è solo un problema politico  sbaglia, queste sono scelte, viste dalla parte del cittadino, di opportunità future, di qualità della vita stessa"

"A fine Novembre, noi di Fratelli d’Italia Rubicone, avevamo denunciato il fatto assai anomalo,  della comparsa di un allevamento di polli che nel silenzio più assoluto è uscito dalla Giunta  Regionale i primi di Novembre con un bel parere favorevole. Tutto questo avviene a san Mauro  Pascoli, a due km dal centro".  Lo affermano Luca Lucarelli  (direzione Provinciale) e Kitty Montemaggi (Presidente Circolo Norma Cossetto – Valle del Rubicone).

"I giochi sono fatti, il Sindaco Garbuglia, messa alle strette dai malumori dei cittadini, pressata  dal Comitato “lasciateci respirare San Mauro Pascoli”, addirittura ripresa dal Sindaco di  Bellaria, presenta il progetto sul web, circondata da tecnici e accompagnata da una relazione  con slide, dell’azienda Circuito Verde, pubblico escluso naturalmente. La conclusione è stata  semplice, il progetto è legale, risponde a tutte le caratteristiche richieste dalle normative  vigenti. L’allevamento ha avuto parere favorevole, in tutto il percorso, fino all’approvazione, chi  mette in dubbio la legalità del medesimo, non certo noi. Neanche la qualità del progetto  presentato da Circuito Verde è in discussione se non pensiamo neanche per un attimo a 20 polli  che crescono in 1 metro quadro di terreno e vietiamo alla nostra fantasia di sognare un mondo  migliore per gli animali, Circuito Verde non ha torto". 

"Escludendo quindi la qualità della vita degli animali, passiamo alla nostra. Facciamo i  complimenti al Sindaco per aver ottenuto dalla Società avicola un Palazzetto dello Sport e un  piazzale lungo la via per la comunità Sammaurese e ci chiediamo come mai durante la  campagna elettorale dell’anno scorso non si sia vantata di questo, per vincere le elezioni che  erano chiaramente a rischio, visto che ha distanziato Rossi di soli 58 voti. Forse perché sapeva  che non sarebbe piaciuto ai suoi elettori, forse perché Palazzetto o no, l’allevamento intensivo  non è più idoneo in quella pezzatura di terra, forse perché 30 anni fa, era aperta campagna e  oggi no. Tanti sono i motivi e se qualcuno dice che l’allevamento è solo un problema politico  sbaglia, queste sono scelte, viste dalla parte del cittadino, di opportunità future, di qualità della  vita stessa. Ed è un problema politico perché chi votiamo dovrebbe rappresentare il mondo che  vogliamo o che auspichiamo.  Noi di Fratelli d’Italia, sappiamo che non è facile governare o modificare assetti o errori, ma  perseverare nelle scelte sbagliate è veramente assurdo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia: "Il maxi-allevamento di polli non è solo un problema politico, ma di qualità della vita"

CesenaToday è in caricamento