Fontana Masini recintata? Possibile: "No, serve educare i cittadini alla cultura"

Possibile Forlì-Cesena si dice "assolutamento contrario" all'eventualità, "così come lo eravamo l’anno scorso quando alcuni ambulanti vi legavano i teli nei giorni di mercato"

Foto di Piero Pasini

"No" all'ipotesi di chiudere la fontana con una recinzione. Possibile Forlì-Cesena si dice "assolutamento contrario" all'eventualità, "così come lo eravamo l’anno scorso quando alcuni ambulanti vi legavano i teli nei giorni di mercato. Analogamente, non si possono proteggere tutti i monumenti (chiese, palazzi e teatri) allontanando le persone tramite muri o reti. A Bologna, ad esempio, hanno temporaneamente recintato la fontana del Nettuno in occasione di un concerto in piazza Maggiore, togliendola dopo l’evento".

"Il problema quindi non si risolve allontanando le persone dal monumento ma si affronta innanzitutto educando i cittadini alla cultura, facendo crescere la “cultura alla cultura”, al bene comune (inteso anche come oggetti e manufatti), verso la nostra memoria storica e civile, come i monumenti e, in generale, alla città e al territorio - commentano da Possibile -. Parallelamente, occorre aumentare i controlli (non solo verso la fontana), implementare la comunicazione che ricorda i comportamenti da tenere e le sanzioni previste, e inasprirle, magari dedicando il ricavato a progetti culturali ed educativi".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento