Centro fibrosi cistica al Bufalini, Lega: "Fare chiarezza su figure e fondi"

Morrone: "La Regione deve riconoscere e farsi carico dei problemi emersi con l’istituzione dell’Ausl della Romagna". Pompignoli: "L’assessore Sergio Venturi relazioni in Commissione"

"Fondi per la ricerca non utilizzati". Il caso, sollevato dal presidente della Lega fibrosi cistica Romagna, Alberto Bastianelli, attraverso la stampa locale, viene ripreso dalla Lega Nord, che, attraverso il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli, ha presentato un'interpellanza in Regione. "Il ‘caso’ merita certamente altri approfondimento", affermano Jacopo Morrone, segretario della Lega in Romagna, e Pompignoli. "Non si può che rimanere sbalorditi - dice Morrone - di fronte alle risposte supponenti con cui l’Asl Unica delle Romagna replica a problemi reali, che hanno ricadute sulla pelle di pazienti affetti da patologie rare".

"Se poi i chiarimenti dati dall’Azienda romagnola non chiariscono affatto, anzi sono confusi, superficiali e poco precisi, tanto da apparire omissivi, c’è davvero da domandarsi se i suoi vertici siano all’altezza del compito affidatogli. Ormai quasi quotidianamente denunciamo i passi falsi della direzione dell’Asl, eppure sembra che non ci sia la volontà di cambiare radicalmente registro - continua Morrone -. Soprattutto nel modo arrogante di rispondere, anzi di non rispondere, a legittime segnalazioni o a domande pressanti provenienti dalla comunità. È ora di dire basta. Anche la Regione deve riconoscere una volta per tutte e farsi carico dei problemi emersi con l’istituzione di questa Asl unica che non siamo solo noi della Lega a criticare, come emerso anche dall’intervista a un noto ex dirigente della sanità cesenate pubblicata nei giorni scorsi".

Di qui, la presentazione dell’interpellanza, dove Pompignoli ripercorre la vicenda che riguarda il Centro fibrosi cistica dell’ospedale di Cesena, punto di riferimento per tutta la Romagna dei circa 200 pazienti affetti da questa patologia, di cui circa 100 di età superiore ai 18 anni, che riceverebbe fondi (circa 50.000 euro annui) destinati e vincolati a progetti di ricerca su questa malattia. Il consigliere chiede quindi alla Giunta Bonaccini "se non consideri estremamente grave e da approfondire nel modo più trasparente ed esaustivo la situazione sul Centro, quale giudizio esprima sulle dichiarazioni rilasciate dall’Asl alla stampa, puntualmente contestate dal presidente della Lega fibrosi cistica Romagna, tese a minimizzare le carenze del Centro denunciate nei giorni scorsi, se corrisponda al vero che l’ospedale Bufalini ha ricevuto 200 mila euro (relativamente agli anni dal 2008 al 2012) per la ricerca attraverso una delibera regionale, se siano state prodotte una o più relazioni sull’utilizzo dei fondi, in caso di risposta negativa, per quali ragioni non siano state redatte le relazioni, a chi ascrivere le responsabilità della mancata redazione, se i fondi siano stati comunque utilizzati e a quali scopi e per quali motivi l’assessorato alle Politiche per la salute non si sia attivato, in tempi utili, per verificare l’attività, l’eventuale inadempienza e i supposti ritardi dell’Asl Unica della Romagna in relazione al Centro cesenate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento