menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondi europei, "E' necessario costruire una forte partnership pubblico-privato"

“Negli ultimi anni – commenta l’Assessore Severi – abbiamo assistito ad una progressiva riduzione dei finanziamenti statali a favore di una maggiore programmazione regionale degli investimenti comunitari"

L'assessore Alessandro Severi ha partecipato all’incontro organizzato dal Nucleo Valutazione e Verifica Investimenti Pubblici della Regione Emilia Romagna dal titolo “Programmazione 2014-2020 dei fondi europei: la strategia della Regione Emilia-Romagna”. L’incontro, dopo una introduzione sui risultati ottenuti nella precedente programmazione regionale 2007-2013, si è concentrato sul Programma Operativo Regionale ed il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 con l’illustrazione dell’Accordo di Partenariato e dei Programmi Operativi Nazionali 2014-2020. Questi rappresentano tutte le fonti di finanziamento regionale, nazionale e comunitario per il periodo 2014-2020.

“Negli ultimi anni – commenta l’Assessore Severi – abbiamo assistito ad una progressiva riduzione dei finanziamenti statali a favore di una maggiore programmazione regionale degli investimenti comunitari. Questi rappresentano nei prossimi anni, per gli enti locali, la quasi totalità dei finanziamenti sui quali contare per gli investimenti. Infrastrutture, produttività, formazione, pari opportunità e valorizzazione del patrimonio, sono gli elementi cardine sui quali dobbiamo puntare nel prossimo futuro ed è indispensabile impiegare tutte le forze a disposizione per individuare ed assicurarsi queste risorse. Per tali ragioni già ad inizio agosto abbiamo intrapreso un percorso di analisi della struttura organizzativa e l’individuazione di personale che si occupi a tempo pieno di questo ambito. Consci dell’enorme importanza di questo opportunità, abbiamo anche contribuito in sede dell’Unione dei Comuni Valle del Savio a proporre l’istituzione di una gestione associata di tale funzione tra tutti i comuni componenti l’Unione".

"Progettualità e pianificazione territoriale - aggiunge -. sono le parole d’ordine sulle quali dobbiamo lavorare per poter pianificare gli interventi. Diventa sempre più importante, nella definizione del piano degli investimenti, valutare appieno costi di realizzazione ma soprattutto costi di mantenimento. Sono difatti cronaca di tutti i giorni, numerosi esempi di opere realizzate e mai messe in funzione perché non si erano messi in conto gli oneri di gestione. Diventa quindi fondamentale, nello studio di fattibilità, valutare sia la reale utilità quanto la sostenibilità degli stessi. La procedura per l’ottenimento di fondi europei, per bandi, ci obbliga poi a lavorare sulle idee in anticipo così da trovarsi pronti a cogliere le occasioni che si presenteranno davanti, difatti quando un bando viene pubblicato è già tardi per poter sviluppare i progetti in maniera serena e precisa".

"Per questo la scelta di una struttura dedicata rappresenta una scelta obbligata per qualsiasi amministrazione - conclude l'assessore -. Ultimo aspetto, da non trascurare affatto, l’importanza che rivestono gli operatori privati. Buona parte dei finanziamenti europei, della programmazione 2014-2020, hanno per destinatari dei fondi, le piccole e medie imprese ed i privati che quindi non hanno più un ruolo passivo in questo processo ma anzi diventano loro i promotori ed i beneficiari degli investimenti. Per questo è necessario costruire una forte partnership pubblico-privato nel prossimo periodo per affrontare uniti la sfida del futuro.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento