Finanziamento per le mense scolastiche, Di Maio raccoglie l'appello di Lucchi e sollecita il ministero

A raccogliere l'appello è il deputato romagnolo Marco Di Maio, che ha presentato un’apposita interrogazione parlamentare al Ministero delle Politiche Agricole

Le mense delle scuole di Cesena avrebbero diritto ad un finanziamento del Ministero di cui però non si conoscono né l’importo né come potrà essere utilizzato. È questo il paradosso denunciato dal sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, che ha deciso di chiedere l’intervento delle Istituzioni per cercare di fare luce su una questione che penalizza le scuole del territorio. A raccogliere l'appello è il deputato romagnolo Marco Di Maio, che ha presentato un’apposita interrogazione parlamentare al Ministero delle Politiche Agricole.

"Il Comune di Cesena - si legge nel testo - è venuto a conoscenza, tramite un rappresentante di Anci nazionale, del riconoscimento all’ente di un finanziamento per il servizio di refezione scolastica da parte del suo Ministero, utilizzabile in parte per l’abbattimento del costo-pasto a carico delle famiglie; non si conoscono, tuttavia, l’importo esatto del suddetto finanziamento, né le modalità con cui esso potrà essere utilizzato sul territorio".

"Farò il possibile - ha aggiunto Di Maio - per garantire che i servizi di qualità del territorio (le mense del cesenate sono le prime ad aver introdotto già nel 1986 il biologico e la dieta mediterranea) possano pesare sempre meno sulle spalle delle nostre famiglie". Il Comune di Cesena ha fatto da apripista in Italia sul tema del cibo di qualità nelle mense scolastiche (55 in tutto che producono 624.000 pasti all’anno) anticipando così le linee guida che sarebbero state recepite poi dalla legislazione nazionale e regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento