Famiglini (pli): "Sui viali Trento e Torino la giunta rischia il “default politico” "

Se la Giunta non saprà rinnovare i propri orizzonti intellettuali e dimostrarsi maggiormente “elastica” nei confronti delle problematiche cittadine e delle relative soluzioni, la credibilità politica dell'amministrazione in carica risulterà seriamente compromessa.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Siamo stati tra i primi commentatori ad esprimere pubblicamente i nostri
dubbi sul previsto abbattimento di numerosi alberi, ubicati lungo viale
Torino, con il fine di creare spazio per nuovi parcheggi ed il Sindaco ha
risposto alle nostre cortesi perplessità semplicemente definendole "sterili
polemiche". Da parte nostra, con dispiacere, ne prendiamo atto anche se nel
frattempo è montata da parte di numerosi cittadini una forte protesta in
opposizione all'eliminazione degli storici alberi che costeggiano uno dei
più caratteristici viali della nostra città. Striscioni e volantini adornano
viale Torino e noi stessi abbiamo incontrato numerosi cittadini che si sono
detti arrabbiatissimi nei confronti di una amministrazione che non solo non
li ascolta ma che procede diritta seguendo logiche scarsamente condivisibili
se non del tutto incomprensibili. Effettivamente non è chiaro a nessuno
quali siano i cosiddetti "alberi malati e secchi" citati dalla Giunta dato
che l'amministrazione in un primo tempo ha fatto riferimento ad elementi
arborei deteriorati e successivamente, a seguito del dilagare della
protesta, si è giustificata dicendo che gli alberi fossero troppo fitti.
Invitiamo pertanto il Sindaco e la Giunta a fare un passo indietro e a
riconoscere perlomeno il grave errore di comunicazione compiuto nei
confronti dei cittadini e preghiamo il Sindaco di illustrare ai cittadini
quali siano i suddetti alberi malati, quale sia la malattia che li ha
colpiti, quali siano, se possibili, le alternative all'abbattimento e quali
siano le alberature disseccate dato che sostanzialmente tutti gli alberi
posti ai lati della via mostrano, almeno all'apparenza, una chiara verzura
primaverile. Parimenti su viale Trento la Giunta sta ignorando una protesta
che ha raggiunto dimensioni epocali per una città come Cesenatico, fatto che
sembra non preoccupare nessuno (o quasi) all'interno della maggioranza. In
tale prospettiva ci risulta incredibile l'ostinata chiusura totale dietro la
quale l'amministrazione si sta trincerando per resistere alle proteste dei
cittadini e non ci si riesce a capacitare del fatto che la Giunta si rifiuti
di comprendere come la scelta operata in viale Trento sia caratterizzata da
scarso spessore progettuale. Data la situazione non possiamo far altro che
rilevare che se la Giunta non saprà rinnovare i propri orizzonti
intellettuali e dimostrarsi maggiormente "elastica" nei confronti delle
problematiche cittadine e delle relative soluzioni, la credibilità politica
dell'amministrazione in carica risulterà seriamente compromessa e gli anni
che ci attendono, prima di raggiungere la scadenza naturale della
legislatura, rischiano di essere costellati da numerosi scontri tra la
cittadinanza ed un governo locale sempre più estraneo dalla realtà dei suoi
amministrati.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento