Cesenatico, Famiglini (pli): "Multe ai negozi, chiediamo una prova di buon senso"

Consigliamo vivamente all'amministrazione comunale e al comando dei vigili urbani di cercare, se possibile, una conciliazione bonaria nei confronti degli esercenti multati.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Abbiamo letto a mezzo stampa le dichiarazioni del comandante della Polizia
municipale di Cesenatico, Alessandro Scarpellini, inerenti la nostra nota
relativa alle presunte irregolarità contestate, da parte dei vigili urbani,
agli esercenti del centro storico. I fatti a nostra conoscenza, che in
queste ore si stanno allargando oltre il centro storico, tuttavia presentano
una realtà abbastanza differente da quella che proviene dai vertici della
municipale cittadina. Ci sentiamo altresì di rilevare che in questi ultimi
giorni presso i punti di ritrovo più frequentati del centro storico di
Cesenatico non si parlava d'altro che dei controlli recentemente operati dai
vigili urbani. In base alle nostre informazioni pattuglie di vigili urbani
sono entrate in diversi pubblici esercizi e, con fare spesso inquisitorio,
hanno stilato relazioni nelle quali si documentavano presunte violazioni
correlate a relative sanzioni da pagare. Abbiamo udito la testimonianza
diretta di un noto esercente della zona il quale, incredulo per gli elementi
che venivano contestati, chiedendo ai vigili a quanto sarebbe ammontata la
multa, si è sentito rispondere che avrebbe ricevuto successivamente notifica
del verbale ufficiale e della relativa multa da pagare ammontante tra un
massimo ed un minimo da stabilirsi presso gli uffici competenti della
polizia municipale. In tal senso la sanzione pecuniaria sarebbe stata
effettivamente "staccata" agli esercenti anche se, per quanto riguarda
l'ammontare preciso e la relativa documentazione, "in differita"... Detto
questo ci sembra di cogliere fra le righe che, a seguito della nostra
protesta, la Polizia municipale potrebbe mostrarsi disponibile ad effettuare
ulteriori approfondimenti a beneficio degli esercenti. Per quanto ci
riguarda consigliamo vivamente all'amministrazione comunale e al comando dei
vigili urbani di cercare, se possibile, una conciliazione bonaria nei
confronti dei presunti "rei" dato che stiamo parlando di semplici cittadini
che vivono del proprio lavoro e che rischiano di venire penalizzati
pesantemente da azioni di polizia municipale piuttosto discutibili.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento