Cesenatico, Famiglini (Pli): "Trappola mortale nella viabilità di ponente"

Recentemente alcuni cittadini ci hanno segnalato criticità potenzialmente foriere di incidenti automobilistici con conseguenze assai gravi se non mortali.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Nei mesi scorsi le modifiche alla viabilità nella zona di Ponente hanno
acceso numerose polemiche che a tutt'oggi non si sono ancora placate. Se da
un lato alcune variazioni introdotte possono essere ritenute positive, come,
ad esempio, l'aumento dei posti auto in prossimità della zona della
stazione, dall'altro alcune problematiche di vecchia data, come la
congestione del traffico nel corso della stagione turistica e delle
manifestazioni gastronomico-culturali, non sembrano essersi risolte. In più
le modifiche alla viabilità, introdotte senza un adeguato confronto con i
cittadini e le categorie produttive, hanno visto schierarsi contro i
commercianti della zona che fin dall'inizio hanno denunciato un drastico
calo del loro fatturato. Recentemente alcuni cittadini ci hanno segnalato,
oltre alle problematiche poc'anzi espresse, ulteriori criticità
potenzialmente foriere di incidenti automobilistici con conseguenze assai
gravi se non mortali. Provenendo dalla stazione attraverso via Gaza
(direzione mare) è possibile effettuare la svolta a sinistra per imboccare
via Mazzini (direzione cimitero). Allo steso modo chi giunge dal mare
percorrendo via Magrini ha facoltà di girare a destra per impegnare la via
Mazzini (direzione cimitero). Questo nodo viario è regolato da uno
spartitraffico di recente realizzazione che tuttavia, nel momento in cui
questo termina, fa venire meno quel mezzo di separazione fisica che avrebbe
dovuto evitare che gli automezzi provenienti da destra o da sinistra,
effettuando la curva, potessero improvvisamente invadere la corsia opposta.
Questo "inconveniente" accade spessissimo e rappresenta una vera fortuna il
fatto che ancora non si sia verificato il peggio soprattutto pensando che
chi viene o dalla stazione o dal mare a volte è costretto, per potersi
inserire nella corsia desiderata, a tagliare la strada ai veicoli che devono
o svoltare in via Crispi o proseguire in direzione Zadina. Analoghe
criticità sono riscontrabili (probabilmente con maggior grado di
pericolosità) presso lo spartitraffico che regola l'afflusso di automobili
all'intersezione tra via Mazzini e via Crispi. Gli automezzi che provengono
dal lato cimitero e dal lato centro storico, nel momento in cui devono
svoltare in via Crispi, rischiano di invadere inaspettatamente la corsia
opposta a quella sulla quale stanno transitando per poi incrociare
pericolosamente la traiettoria delle altre automobili a seconda che si
voglia andare o verso la stazione o parcheggiare nei pressi dell'Eurospin.
Oltre a ciò la segnaletica orizzontale posta lungo le strade ubicate attorno
all'isolato delimitato da via Gaza, via Mazzini e via Crispi a volte genera
confusione e sbandamento negli automobilisti nel momento in cui occorre
visionare la corsia di percorrenza e le relative indicazioni e, a tutt'oggi,
risulta addirittura sbiadita in certi punti. Ci appelliamo pertanto
all'amministrazione comunale affinché le criticità inerenti la viabilità di
Ponente vengano risolte quanto prima per evitare che le modifiche apportate
dalla Giunta diventino fonte di problematiche più gravi di quelle che in
precedenza si aveva apparentemente intenzione di risolvere.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento