rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Fabbri: "Gestione non trasparente di CesenaLab"

Conflitto di interesse dell'assessore Tommaso Dionigi e assenza di trasparenza nella gestione dei fondi pubblici: è quanto lamenta l'ex consigliere comunale Davide Fabbri

Conflitto di interesse dell'assessore Tommaso Dionigi e assenza di trasparenza nella gestione dei fondi pubblici: è quanto lamenta l'ex consigliere comunale Davide Fabbri sull'incubatore di impresa 'CesenaLab'. Su quest'ultimo punto Fabbri spiega che “Cesenalab è una società partecipata anomala. E' stata costituita dal Comune di Cesena, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e dall'Università Alma Mater. Ma non ha personalità giuridica, non è né srl né spa né soc.coop. Un bel modo per gestire in maniera discrezionale e arbitraria - senza fare gare - soldi pubblici, incarichi, lavori, affidamenti, acquisti”.

Per Fabbri “tutto il giro pazzesco di danaro pubblico e privato che passa in Cesenalab non viene indicato in un bilancio pubblico trasparente. Infatti Cesenalab nasce nell'aprile del 2013 ed è gestita da una società, Serinar, la società partecipata costituita allo scopo di promuovere e qualificare i Corsi di Laurea e iniziative di cui l’Università di Bologna ha previsto la realizzazione o l’attivazione o il decentramento nelle città di Forlì e Cesena. In Cesenalab sono stati raccolti dal 2013 fino ad ora investimenti privati e pubblici per oltre 1 milione di euro (1,2 milioni di euro, per la precisione). I soldi pubblici vengono messi da Comune di Cesena e dalla Regione Emilia Romagna. Il Comune di Cesena investe in Cesenalab 100.000 euro l'anno”.

Fabbri attacca quindi l'assessore Dionigi: “Faccio notare la posizione imbarazzante e conflittuale dell'assessore Tommaso Dionigi, ri-nominato recentemente membro del Comitato Scientifico ed è l'assessore comunale di riferimento. Anche se non riceve emolumenti nello svolgere il compito di membro nel Comitato Scientifico, rimane il conflitto di interessi: un assessore che fa scelte politiche sui fondi pubblici dell'ente comunale, non può ovviamente far parte di società, soggetti o progetti finanziati dal Comune stesso”, conclude Fabbri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbri: "Gestione non trasparente di CesenaLab"

CesenaToday è in caricamento