menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fabbri (Cesena in Comune): "Padiglioni scaldati a gasolio in una piazza pedonale"

E' la critica di Davide Fabbri, candidato sindaco Lista civica "Cesena in Comune" sull'iniziativa di “Comunità in festa”, che si tiene in queste settimane in piazza della Libertà

“Due padiglioni trasparenti sono riscaldati con bruciatori a gasolio costantemente in funzione, fino all'Epifania. Sono generatori diesel funzionanti almeno 16 ore al giorno, per 40 giorni consecutivi. Inquinanti e incompatibili con la scelta politica della pedonalizzazione di Piazza della Libertà. Questi generatori sono la plastica e perfetta rappresentazione politica dell'ipocrisia e dell'incoerenza dell'attuale Giunta comunale”: è la critica di Davide Fabbri, candidato sindaco Lista civica "Cesena in Comune" sull'iniziativa di “Comunità in festa”, che si tiene in queste settimane in piazza della Libertà. Protesta anche la concessione gratuita di suolo pubblico per un evento di carattere commerciale.

Per Fabbri "la Giunta del Comune di Cesena il 13 settembre scorso rende pubblico un bando, ma ditemi la verità: chi l'ha saputo? (la notizia venne riportata da CesenaToday, pubblicata anche in homepage e - almeno per quanto riguarda solo  la nostra comunicazione l'hanno saputa le ben 725 persone che hanno letto il pezzo, ndr) per l'utilizzo anche commerciale di Piazza della Libertà, durante le feste natalizie fino all'Epifania. Solo il grande gruppo della Gdo Conad (che ha denunciato il sottoscritto con un atto di citazione in sede civile con richiesta di risarcimento danni da 1 milione di euro) partecipa al bando". Tutto questo rientra per Fabbri in "un grande affare commerciale per CONAD, collocato all'interno della filosofia politica della Giunta comunale della cosiddetta "conadizzazione" dell'intero territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento