Cesenatico, ex Nuit. Il Pd: "Perché il Comune non ci fornisce copia delle fideiussioni?"

“Non è la prima volta che riscontriamo difficoltà del genere nell’accesso agli atti – spiega il capogruppo Gozzoli – quello che dovrebbe essere un diritto riconosciuto per legge viene spesso disatteso dall’attuale amministrazione"

Il consigliere comunale del Pd di Cesenatico, Mario Drudi, ha protocollato in Comune una regolare richiesta di accesso agli atti in merito all'ex Nuit. “Con l’accesso agli atti – spiega il segretario dei democratici - ho richiesto di avere copia delle fideiussioni relative all’accordo di programma denominato ex Nuit. Successivamente, dopo un sollecito, il dirigente Vittorio Foschi ha dirottato la mia richiesta al dottor Spadarelli ma ad oggi non ho ancora avuto copia di quelle fideiussioni.”

Le modalità di accesso agli atti per i consiglieri sono disciplinate dal Testo Unico degli Enti Locali che all’art 43 comma 2 stabilisce che "i consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all'espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge. E al comma 3 si precisa che Il sindaco o il presidente della provincia o gli assessori da essi delegati rispondono, entro 30 giorni, alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri. Le modalità della presentazione di tali atti e delle relative risposte sono disciplinate dallo statuto e dal regolamento consiliare".

“Non è la prima volta che riscontriamo difficoltà del genere nell’accesso agli atti – spiega il capogruppo Gozzoli – quello che dovrebbe essere un diritto riconosciuto per legge viene spesso disatteso dall’attuale amministrazione. In un'altra occasione ci è stato negato un accesso agli atti con la scusa che la mole della documentazione richiesta era eccessiva e avrebbe rallentato il lavoro degli uffici. Guarda caso era sempre in riferimento ad un accordo di programma”. “Ora – continua Drudi – è passato oltre un mese dalla mia richiesta ma ancora non ho avuto risposte, nonostante il sollecito. Per quale motivo non mi viene fornita copia delle fideiussioni? Quali segreti l’amministrazione vuole tenere per sé o vuole cedere solo nelle mani di alcuni? Per quale motivo il Partito Democratico non ha la possibilità di visionare le fideiussioni che ricordo sono state emesse e fatte scadere all’interno del mandato del sindaco Buda? I termini di legge sono già scaduti da una settimana, ora valuteremo come tutelarci per far valere i nostri diritti di consiglieri di minoranza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento