Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica Cesenatico

Ex Ecolplast, la Lega: "Serve una bonifica urgente, la facciano Comune e Regione"

Continua la nota di Zecchi: "Ad aggravare la condizione del materiale inquinante ammassato sul terreno si è aggiunta l’improvvisa scomparsa dei teloni che fungevano da copertura"

“Dopo il recente dissequestro, l’area dell’ex Ecolpast è, a tutti gli effetti, una pericolosa discarica a cielo aperto. Con tutto ciò che ne consegue", a dirlo è Giulia Zecchi, esponente cesenaticense della Lega Nord. "Adesso però – incalza la Zecchi – c’è un problema in più. Poiché la vicenda giudiziaria collegata a questo sequestro è caduta in prescrizione, oggi ci troviamo a dover ‘convivere’ con una grave minaccia ambientale della quale nessuno sembra volersene fare carico”.

Continua la nota di Zecchi: "Ad aggravare la condizione del materiale inquinante ammassato sul terreno si è aggiunta l’improvvisa scomparsa dei teloni che fungevano da copertura. Allo stato attuale quindi i rifiuti tossici che giacciono nell’area antistante il capannone sono all’aria aperta, senza alcun tipo di protezione e a pochi passi, in linea d’aria, dal quartiere residenziale della Madonnina”. Zecchi manifesta preoccupazione “soprattutto per la salute pubblica ma anche per i rischi legati alla contaminazione dell'ambiente circostante”. “A questo punto – conclude la leghista – considerata la gravità della situazione auspico da parte di Comune e Regione un’azione di bonifica tempestiva che non lasci tracce di materiale potenzialmente tossico per la salute umana. A rimetterci, infatti, sarebbero i nostri cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Ecolplast, la Lega: "Serve una bonifica urgente, la facciano Comune e Regione"

CesenaToday è in caricamento