menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesenatico, maxi-piattaforma in mare: Montalti (Pd) chiede chiarezza

Lo scrive Lia Montalti (Pd) in una interrogazione rivolta alla Giunta per sapere quale sia la natura dell'intervento in Adriatico di fronte alla costa romagnola, in cosa precisamente consistano le operazioni messe in atto e quali siano le tempistiche previste

“È stata recentemente installata nelle acque prospicenti la costa di Cesenatico, ad una distanza di tre miglia, una struttura mobile denominata 'Key Manhattan' nell'area del pozzo di gas naturale Morena I. Da fonti giornalistiche risulta che nei prossimi mesi Eni avrebbe intenzione di ripristinare e riattivare il suddetto pozzo per l'estrazione del gas metano, inattivo da diversi anni”. Lo scrive Lia Montalti (Pd) in una interrogazione rivolta alla Giunta per sapere quale sia la natura dell'intervento in Adriatico di fronte alla costa romagnola, in cosa precisamente consistano le operazioni messe in atto e quali siano le tempistiche previste.

La consigliera, nel rilevare "che l’area interessata fa parte di un territorio ad alta vocazione turistica, ed è quindi coinvolto anche il tema del potenziale danno all'economia locale, soprattutto alle porte dell'avvio della stagione turistica", chiede di sapere "se la struttura verrà smantellata prima di Pasqua in modo da non creare potenziali danni all'avvio della stagione turistica" e se l'esecutivo regionale "ritiene opportuno mettere in atto operazione di monitoraggio ambientali al fine di tutelare l'ambiente e l'ecosistema intero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento