menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, politiche ambientali. Le cinque proposte di Lattuca: "Cesena può diventare la prima città Plastic Free"

"Voglio raccogliere la sfida lanciata da Lia Montalti qualche giorno fa sulla messa al bando della plastica monouso"

Il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, Enzo Lattuca, presenta cinque proposte in tema di politiche ambientali. "La prima - esordisce - è quella di riqualificare senza alcun impatto ambientale gli argini cittadini del fiume Savio (tra Ponte Vecchio e Ponte Nuovo), con la creazione di sentieri ciclopedonali per passeggiare e fare sport, in un’ottica di “ricucitura” del territorio urbano con il fiume ed i suoi paesaggi, e di valorizzare il parco del fiume Savio che si estende dal Ponte Vecchio verso il nostro Appennino".

"La seconda - prosegue - riguarda la mobilità sostenibile: vogliamo estendere il progetto "Cambiamo Marcia", che già oggi ha convinto più di 400 cesenati ad abbandonare la macchina per andare al lavoro in bicicletta, anche a chi compie la stessa scelta responsabile utilizzando i mezzi pubblici. Per ridurre le emissioni in atmosfera dobbiamo poi concentrarci anche sull’efficientamento energetico degli edifici: quelli pubblici, proseguendo con l’azione svolta in questi anni da Energie per la Città, e quelli privati, con incentivi crescenti a chi decide di migliorare le prestazioni energetiche della propria casa o di demolire e ricostruire edifici passivi, capaci di produrre più energia di quanta ne consumano".

"Per misurare la qualità dell’aria e per diventare davvero una smart city vogliamo poi collegare alla rete pubblica di fibra ottica, che supporterà le telecamere per la sicurezza, anche dei sensori capaci di informarci sullo stato dell’aria - conclude -. Infine, voglio raccogliere la sfida lanciata da Lia Montalti qualche giorno fa sulla messa al bando della plastica monouso: prima che diventi obbligatorio nel 2021, vogliamo incoraggiare cittadini, commercianti ed imprese ad abbandonare le plastiche monouso (come bicchieri, posate, piatti, sacchetti e altri contenitori) a favore di materiali alternativi, riciclabili e facilmente riutilizzabili. Chi si impegnerà per salvare l’ambiente vedrà quindi ridotta la propria tassa sui rifiuti. Cesena può diventare davvero la prima città Plastic Free in Emilia-Romagna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento