Savignano, emergenza sfratti. Giovannini: "Al via l’housing sociale"

"La nostra idea in merito è chiara. In tema di politiche abitative e residenziali - spiega Giovannini - oggi convivono due gravi criticità"

"Tragedie come quella sfiorata lunedì scorso non si devono ripetere". Commenta così Filippo Giovannini, candidato del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative, il gesto drammatico di un concittadino che ha cercato di darsi fuoco per protestare contro lo sfratto che lo ha colpito. "L'emergenza casa è una delle priorità da affrontare immediatamente, come già ho avuto modo di sostenere durante la campagna per le primarie - evidenzia Giovannini -. E l'episodio accaduto lunedì a Savignano, con la minaccia di un cittadino di darsi fuoco a seguito dell'esecuzione di uno sfratto, ce lo ricorda, tristemente, ancora una volta".

«La nostra idea in merito è chiara. In tema di politiche abitative e residenziali - spiega Giovannini - oggi convivono due gravi criticità: l'esigenza per molte persone e famiglie di un'abitazione a costo calmierato, e la pesante difficoltà dell'industria immobiliare, che non riesce a collocare le tante abitazioni costruite in questi anni. Discutiamo allora tutti quanti insieme di Housing Sociale» è la proposta di Giovannini.
L'housing sociale è una forma di edilizia pensata per chi non può acquistare la prima casa o non riesce a sostenere il costo di un affitto a libero mercato ma, nello stesso tempo, non possiede tutti i requisiti necessari per accedere alle graduatorie per l'assegnazione dell'edilizia residenziale pubblica (E.R.P.).

«L'obiettivo principale di questa edilizia sociale - prosegue Giovannini - è fornire alloggi con buoni standard di qualità a canone calmierato. Il social housing riguarda prevalentemente case in affitto permanente che vengono assegnate agli aventi diritto per un periodo di normale locazione residenziale (4 anni + 4 anni). I possibili destinatari sarebbero nuclei famigliari a basso reddito, giovani coppie e anziani in condizioni economiche svantaggiate».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La nostra proposta - conclude Giovannini - è quella di verificare attraverso un bando pubblico la disponibilità a mettere a disposizione da parte delle società immobiliari un nutrito numero di alloggi invenduti, al fine di assegnarli in locazione a coloro che ne manifesteranno la necessità iscrivendosi in apposita graduatoria. Per i proprietari che aderiranno al progetto saranno a loro volta studiati sistemi incentivanti di sgravio tributario e di garanzia. In un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, l'housing sociale, oltre a potere garantire l'alloggio a una più ampia fascia di popolazione, può rappresentare un vantaggio per l'intera comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento