Elezioni Politiche 2013

Elezioni, per il Pd un ricambio generazionale non improvvisato

Annamaria Parente, a capo del Dipartimento Formazione del PD, ritiene irrinunciabile far emergere la grande attività sviluppata per offrire al Partito un ricambio generazionale non improvvisato

“Rivendichiamo con fierezza la lungimiranza di un investimento forte in formazione di una nuova e giovane classe dirigente che coltiviamo sin dal 2008. Oltre 4.000 giovani, con un’età media inferiore ai 30 anni, hanno partecipato con costanza e profitto alle nostre attività formative, “Officina Politica”, “ Scuola estiva di Cortona”, “Frattocchie 2.0” “Finalmente Sud” (in particolare, 2.000 giovani), acquisendo competenze e sprigionando i loro talenti.” Annamaria Parente, a capo del Dipartimento Formazione del PD, ritiene irrinunciabile far emergere la grande attività sviluppata per offrire al Partito un ricambio generazionale non improvvisato ed episodico, ma nutrito da una visione che premia chi sa formarsi e impegnarsi con serietà e costanza.

Sette giovani usciti da queste importanti e durature esperienze formative, così diverse dall’improvvisazione di moduli di due giorni raffazzonati nel periodo pre-elettorale, sono candidati al Parlamento, in varie aree italiane. Nel Collegio dell’Emilia-Romagna, posizionato in maniera interessante, raccoglie il frutto del forte impegno in formazione patrimonializzato sin da giovanissimo da Enzo Lattuca: “E’ espressione di questa grande mobilitazione formativa del Partito – afferma Parente - anche Enzo Lattuca, oggi candidato nel collegio dell’Emilia Romagna al nono posto della lista del PD alla Camera dei Deputati, 25enne segretario del PD di Cesena, consigliere comunale a San Giorgio, probabilmente fra i più giovani candidati in corsa (li ha compiuti il 9 febbraio: che il 9 sia il suo  numero portafortuna?). Una lunga esperienza di militanza, oltre che lo studio “matto e disperatissimo” ad Officina Politica, gli offrono valore aggiunto e sensibilità politica tali da dare al Partito un candidato capace di recepire le istanze della società civile e delle nuove generazioni.”

“Enzo e gli altri sei giovani – conclude Parente - formatisi grazie all’impegno del PD in un settore totalmente ignorato dalle altre forze politiche in lizza alle elezioni, costituiscono la punta di diamante di un Partito che non vuole né “pescare” nomi celebri come specchietti per le allodole, né affidarsi a scelte casuali, ma crede nell’esigenza di dare spazio ai giovani ed alla formazione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, per il Pd un ricambio generazionale non improvvisato
CesenaToday è in caricamento