menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, Sirotti Gaudenzi e Celletti: "Sulla sicurezza la Lega fa quello che promette"

I due esponenti della Lega replicano a Lelli del Partito Repubblicano: "Tutto si può dire ma non che la componente leghista del governo non si sia attivata per la sicurezza"

Enrico Sirotti Gaudenzi e Antonella Celletti, candidati nella lista della Lega, replicano alle dichiarazioni del segretario del Pri, Renato Lelli in tema di sicurezza, e lo invitano “a guardarsi dai cattivi suggeritori”.

“5.788 nuove assunzioni straordinarie nelle Forze dell’Ordine in quattro anni, (legge di Bilancio 2019), progetto ‘Spiagge sicure’ con finanziamenti pari a 6,7 milioni, che ha portato risorse anche in 7 comuni della nostra costa con ottimi risultati. Analoghi contributi per il progetto ‘Scuole sicure’, contro lo spaccio fuori dagli istituti scolastici. Quindi più assunzioni, più dotazioni, più poteri ai sindaci. E ancora più di 8 miliardi e mezzo di euro complessivamente per l’area giustizia (300 in più del passato governo Pd), di cui 71,5 milioni aggiuntivi in un triennio per l’incremento della Polizia penitenziaria, 3.033 unità entro il 2019 e altri 577 entro il 2023. Bastano questi pochi numeri a Renato Lelli, segretario del Pri, per capire il cambiamento avvenuto con la Lega al governo in tema di sicurezza, legalità e giustizia?”.

“Basterebbe - proseguono Sirotti Gaudenzi e Celletti - che Lelli avesse letto il decreto sicurezza per conoscere quali nuovi compiti e risorse siano attribuiti al sindaco e alla polizia locale in tema di sicurezza urbana. Lelli chiama in causa il Governo per il rafforzamento degli organici delle Forze dell’Ordine. Ma il Governo la propria parte la sta facendo (dopo i tagli clamorosi operati dai governi Pd). E’ l’amministrazione comunale a guida dem che è stata assente nel contrasto a degrado e insicurezza. Tutto si può dire ma non che la componente leghista dell’attuale governo non si sia attivata a 360 gradi per la sicurezza. Non solo: sfidiamo a trovare un altro esecutivo che in 10 mesi di operatività abbia prodotto altrettanti provvedimenti importanti, oltre a quelli in cantiere anche per rimediare al disastro lasciato dai governi Pd. Legittima difesa, Rito abbreviato, Sicurezza e immigrazione, Codice Rosso, Semplificazione, Milleproroghe, Quota 100, Reddito di Cittadinanza, Registro nazionale tumori, Sblocca cantieri, per consentire nuovi investimenti pubblici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento