rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Elezioni regionali, Rossi e il nodo commercio: "Non ci si può arrendere di fronte ad Amazon. Serve formazione"

Così Andrea Rossi: "Il digital market può diventare anche per i piccoli negozianti una preziosa opportunità"

"Quando parliamo di occupazione, non si può prescindere dalla formazione che, in un mondo del lavoro in costante evoluzione, rappresenta un asset strategico di vitale importanza, soprattutto per le nuove generazioni". E' la considerazione di Andrea Rossi, candidato al consiglio regionale per la lista civica Borgonzoni. Per Rossi, "la formazione è importante anche perché difende il principio di equità, ovvero il diritto riconosciuto a tutti di partecipare concretamente alle politiche del cambiamento e di interpretare nel modo più corretto le innovazioni del mercato del lavoro. Ecco perché si tratta di un ascensore sociale molto importante per i nostri giovani. Ma la formazione non può essere una prerogativa solo delle nuove generazioni. Penso, ad esempio, alla crisi congiunturale del commercio di fronte alla quale le politiche regionali non sono mai state in grado di opporre soluzioni efficaci".

"Aiutare i commercianti, invece, significa anche accompagnarli in un percorso formativo che aiuti ad affrontare - e a vincere - le nuove sfide del mercato, considerando ad esempio l'e-commerce non come un competitor ostile, ma semmai come una preziosa opportunità - continua il candidato al consiglio regionale -. Se le logiche di vendita dei piccoli negozi non funzionano più, il compito della Regione, proprio attraverso la formazione, è quello di indicare al mondo del commercio i nuovi paradigmi del mercato e le strategie più efficaci per riconquistare competitività, partendo magari proprio dal digital market. Non ci si può arrendere di fronte ad Amazon o di fronte ai centri commerciali. Bisogna saper opporre, oltre al talento, anche un metodo in grado di ridare sostenibilità economica ai nostri negozi. L’Emilia Romagna è sempre stata una regione virtuosa nell’ambito formativo, ma può e deve fare molto di più sia in termini di stanziamenti che di sostegno finanziario agli enti di formazione, riconoscendone prima di tutto l'alto valore strategico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, Rossi e il nodo commercio: "Non ci si può arrendere di fronte ad Amazon. Serve formazione"

CesenaToday è in caricamento