Elezioni regionali, Nicola Rossi: "Abolito il superticket? In verità lo paghiamo lo stesso"

Il candidato consigliere regionale Nicola Rossi di Forza Italia torna a parlare di sanità parlando di “superticket e la sua abolizione, che è uno dei presunti miracoli più sbandierati da Bonaccini"

Il candidato consigliere regionale Nicola Rossi di Forza Italia torna a parlare di sanità parlando di “superticket e la sua abolizione, che è uno dei presunti miracoli più sbandierati da Bonaccini e dalla sua coalizione di sinistra”. “Come stanno le cose davvero? - si chiede Rossi -. Qui è necessaria una scaletta: il superticket è stato inventato dal PD, precisamente dal Governo Prodi. Cinque regioni non hanno applicato il superticket, perché era facoltativo. Bonaccini ha messo letteralmente il carico da 90, infatti il superticket definito dalla legge nazionale avrebbe portato alla regione un introito di circa 21 milioni di euro all’anno, ma l’Emilia-Romagna lo ha incrementato fino ad incamerare circa 91 milioni all’anno, con un incremento di oltre il +300% della tassa.  Successivamente, per eliminare il superticket, Bonaccini ha impiegato fondi del bilancio della sanità regionale, cioè soldi che provengono anche da tasse regionali, e infatti anche l’addizionale regionale IRPEF è aumentata”.

Continua Rossi: “Questo aumento ha riguardato tutte le fasce di reddito, anche le più basse: + 0,10% fino a 15.000 euro; + 0,70% fino a 28.000 euro; + 0,80% fino a 55.000 euro; + 1% fino a 75.000 euro; + 1,10% oltre 75.000 euro. Bonaccini si è comportato come un Robin Hood alla rovescia, che prende ai poveri per dare ai più ricchi: infatti i 25 milioni usati per togliere il ticket anche a chi ha un reddito fino a 100.000 euro, sono soldi prelevati anche dalle tasche di chi ha un reddito di 15.000. Bonaccini, togliendo il superticket nel 2019 ha solo anticipato, per via delle elezioni, quello che dal 1° settembre 2020 accadrà in tutte le regioni d’Italia, cioè l’eliminazione del superticket per effetto della normativa nazionale. Ringrazio Romano Colozzi, con cui ho approfondito proprio i dati inerenti e specifici della questione, e rinnovo il mio invito ai cittadini di informarsi sempre più, perché spesso, dietro alla propaganda politica c’è soltanto del fumo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bel risveglio, va in tabaccheria e scopre di aver vinto al SuperEnalotto: sfiorato il 6 da oltre 62 milioni

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Torna il treno che collega Monaco di Baviera alla Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento