Elezioni regionali, Bartolomei (Cd): "Le proposte di Rondoni sono anche le nostre"

"Inoltre la candidatura di Rondoni tende a frazionare la posizione centrista che dovrebbe avere una collocazione strategica nel centrosinistra. Fa specie che il Nuovo Centro Destra a livello nazionale appoggi il governo Renzi, ma a livello locale scelga un altro posizionamento ."

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Le proposte di Rondoni collimano con le nostre e questo dimostra che la sua candidatura risulta inutile non solo perché è pressoché impossibile che venga eletto (gli unici candidati a Presidente che entreranno in Regione saranno infatti per legge solo il vincitore ed miglior perdente) ma anche perché non propone nulla che noi non abbiamo già detto.

Inoltre la candidatura di Rondoni tende a frazionare la posizione centrista che dovrebbe avere una collocazione strategica nel centrosinistra. Fa specie che il Nuovo Centro Destra a livello nazionale appoggi il governo Renzi, ma a livello locale scelga un altro posizionamento .

Il candidato dell'NCD tende a seguire sulla sanità la pista che come coalizione di centrosinistra abbiamo già tracciato, con una differenza: noi facciamo quello che diciamo.

La Regione proprio in questi giorni sta lavorando per accorciare le liste d'attesa e l’assessore alla sanità ha destinato 15 milioni di euro per questo scopo. Il nostro candidato Presidente Stefano Bonaccini inoltre si è impegnato, su impulso in particolare di Centro Democratico, per un maggior coinvolgimento del privato sociale.

I criteri con cui organizzare al meglio il sistema sanitario del territorio li abbiamo spiegati, ma forse è bene ribadirli: occorre valorizzare le specializzazioni dei territori focalizzando risorse ed impegno per mantenere e migliorare gli standard qualitativi dei servizi, collocati vicino ai cittadini, per quanto riguarda le prestazioni più richieste. Si deve inoltre garantire in maniera costante l’intervento nelle emergenze. Per questi motivi si è già stabilito di stabilizzare le professionalità necessarie, oggi assunte con contratti a tempo determinato. La sanità impiega l'80% delle risorse quindi per amministrarle al meglio e garantire i servizi si deve creare una visione allargata che permetta al nostro modello di rimanere un pilastro a livello nazionale ed europeo.Noi un primo passo concreto per rendere migliore l'integrazione e il lavoro della sanità, a partire dall’Ausl unica di Romagna, lo stiamo facendo, perché per noi il progetto di riorganizzazione non è un fattore strumentale


Maria Grazia Bartolomei

Capolista Centro Democratico per le elezioni del Consiglio Regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento