Elezioni Regionali, Confcommercio: "Piccole imprese, centrale la sfida con l'Europa"

Nel manifesto con le richieste ai candidati alle elezioni regionali di domenica prossima prodotto da Confcommercio regionale, in sinergia con quelle territoriali fra cui Confcommercio cesenate, spicca un punto strategico per il futuro delle piccole imprese

Nel manifesto con le richieste ai candidati alle elezioni regionali di domenica prossima prodotto da Confcommercio regionale, in sinergia con quelle territoriali fra cui Confcommercio cesenate, spicca un punto strategico per il futuro delle piccole imprese: la capacità di vincere la sfida con l'Europa, principale interlocutore, sia per le politiche di settore, sia per quanto riguarda le risorse per sviluppo e competitività.

Pone il tema ai candidati per le Regionali Corrado Augusto Patrignani, presidente Confcommercio cesenate: “In questo senso Confcommercio chiede che il prossimo Governo regionale si faccia carico, nei confronti dello Stato e della Comunità europea, dell’esigenza di una applicazione realistica della Direttiva Bolkestein, che fino ad oggi non ha saputo rispondere alle peculiarità imprenditoriali del nostro Paese. Concretamente debbono essere individuate soluzioni condivise per modificare la normativa Ue sulle concessioni e garantire la continuità delle imprese balneari e non disperdere gli investimenti realizzati nel settore”.

Ed ancora: “Accanto all’azione di riequilibrio normativo occorre poi un impegno puntuale sul fronte dell’accesso al credito e del finanziamento alle imprese. L’Unione Europea rappresenta oggi per il panorama delle piccole e medie imprese il più importante canale di finanziamento, ma c’è ancora molto da fare sia per semplificare le regole di accesso al credito per le pmi attraverso il sistema bancario, sia per quanto riguarda i Fondi comunitari, per i quali dovranno essere stabilite uguali condizioni di partenza per tutte le imprese”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre Patrignani: “In particolare il ruolo e il valore del Terziario per una specializzazione intelligente del territorio regionale deve concretizzare al momento della definizione dei nuovi bandi, che dovranno essere in grado di sostenere gli investimenti delle piccole imprese anche nella direzione dell’innovazione nel prodotto, nel servizio, nel processo produttivo e nell’organizzazione, fattori determinanti per la competitività di impresa. Se si vuole sostenere il processo di crescita delle imprese di minori dimensioni, occorre inoltre superare la meccanica riproposizione del binomio ricerca scientifica - innovazione: le piccole imprese innovano spesso mixando saperi ed esperienze connesse al saper fare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento