Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Cesenatico

Elezioni provinciali, il M5S: "Gozzoli e Buda alleati, l'inciucio ora è palese"

Critica Papperini: “Non si vergognano più di nulla,  persino di sbandierare la propria commistione di interessi e affari. Il PD territoriale e la lista Buda palesano il proprio inciucio"

Dopo il voto che forma il nuovo Consiglio Provinciale, con l'affermazione di due liste “miste” di centro-sinistra e centro-destra, una per il territorio cesenate e l'altra per il forlivese, arrivano i primi commenti politici sull'esito delle elezioni di secondo livello. Cesenatico ha eletto nella stessa lista il sindaco Pd Matteo Gozzoli e la consigliera della lista civica “Per Buda” Lina Amormino. A bollare il tutto come “inciucio” è Alberto Papperini del M5S di Cesenatico.

Critica Papperini: “Non si vergognano più di nulla,  persino di sbandierare la propria commistione di interessi e affari. Il PD territoriale e la lista Buda palesano il proprio inciucio,  ipocrisia e incoerenza. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di fare chiarezza sulla vicenda. Ormai conosciamo la presa in giro della non abolizione delle province e della cosiddetta elezione di secondo livello (i partiti si votano tra di loro).  Gli aventi diritto di voto in tutta la provincia erano 409,  ma hanno votato in 300.  Ricordiamo che potevano votare solamente i consiglieri e i sindaci.  Chi sbandiera migliaia di voti ottenuti si riferisce alla ponderazione rispetto alla cittadinanza e  non ai voti reali ottenuti”.

“Il Movimento 5 Stelle da anni combatte per l'abolizione delle province, un ente inutile di secondo livello. Per rimanere coerente a tale principio nessun consigliere partecipa alle elezioni provinciali né tantomeno si candida. Gli interessi e gli affari sono cosa assai succulenta per coloro che mirano ad obiettivi non di certo a favore dell'interesse pubblico. Queste elezioni provinciali ne sono stata la palese dimostrazione. Le decisioni politiche e amministrative in capo alle provincie  rimangono,  e così rimane anche l'opportunismo di accaparrarsi  un posto tra i "burattinai del sistema".  A certi partiti fa comodo avere una poltrona anche a questo livello”.

E quindi sul dato politico accusa Papperini : “Da anni sostengo la palese continuità amministrativa e politica tra il PD e Buda. Ora abbiamo la certificazione.  Una lista unitaria per le provinciali dimostra senza alibi un inciucio nato da anni,  che oggi viene addirittura sbandierato come una grande conquista dai diretti interessati. Che tristezza questi partiti che non rispettano in primis gli elettori,  ma anche il principio di coerenza che dovrebbe rimanere l'asse portante di una sana o onesta politica”.

Continua nella pagina successiva ==> i VERDI E GLI ALTRI PARTITI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni provinciali, il M5S: "Gozzoli e Buda alleati, l'inciucio ora è palese"

CesenaToday è in caricamento