rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Politica

Elezioni, Pasini (M5S): "Negli altri schieramenti un valzer delle poltrone, fondamentale la credibilità"

"Ci accingiamo a scegliere persone che vadano a Roma a rappresentare la Romagna, ritengo che sia primaria la credibilità di chi sceglieremo"

"Oggi avrei dovuto incontrare gli altri candidati della provincia ma l'incontro è stato annullato. Allora visto che sono giorni che leggo annunci e idee mi trovo a non riuscire più a rimandare ciò che reputo giusto ricordare agli elettori Romagnoli. Ci accingiamo a scegliere persone che vadano a Roma a rappresentare la Romagna, ritengo che sia primaria la credibilità di chi sceglieremo. Nessuno ascolta le idee, per quanto buone, di una persona della quale non si ha fiducia". Lo afferma Paolo Pasini, candidato al collegio uninominale della Camera a Forlì-Cesena, per il Movimento 5 Stelle.

"Il centrodestra presenta una signora che è consulente del TG5 notte, docente dell'Università di Parma e ancor oggi deputata col 55% delle presenze. Nulla di Romangolo in lei che dice di rappresentare l'intero territorio nazionale. Il PD sostiene persona nota per una lunga carriera politica, circa 2 anni fa eletto consigliere regionale ora a mio parere sta in lui convincerci che ha già compiuto il suo programma di 5 anni nella metà del tempo o spiegare altra ragione che lo spinge a lasciare il posto per il quale ha ricevuto la fiducia degli elettori, poi dovrà convincerci che tra 2 anni non tenterà di andare a Bruxelles".

"Terzo polo. Scelgono un avvocato, assessore repubblicano che nel 2013 non disdegnava il centrodestra, nel 2019 in giunta a Cesena col PD del quale non sembra avere grande stima. Insomma per tutti credibilità cercasi. La politica deve tornare ad essere strumento per migliorare il paese e non un circolo di "gioco della sedia". Il lavoro tema principale e allora che ognuno ne faccia uno e lo faccia bene, è umano sbagliare ma diventa routine se la stessa persona ricopre più mansioni o magari si concentra su campagne elettorali mentre ricopre cariche retribuite e di importanza per i cittadini che scelsero non pensando a cambi a metà via. In altri paesi che spesso prendiamo ad esempio per aspetti che ci fanno comodo, certi salti di banco non sono permessi, ragioniamoci seriamente. Quindi si facciano da parte (o mettiamoli noi da parte) e con chi resta ragioniamo di proposte realizzabili, il M5S porta avanti gli stessi temi coerentemente e ha dimostrato di raggiungerli o inseguirli anche dopo la campagna elettorale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Pasini (M5S): "Negli altri schieramenti un valzer delle poltrone, fondamentale la credibilità"

CesenaToday è in caricamento