Politica Cesenatico

Elezioni a Cesenatico, ecco le deleghe della giunta a 5 stelle: "Cultura, turismo e sanità le priorità"

"Ora arrivano anche le specifiche deleghe ripartite secondo professionalità e attitudini personali di ogni candidato", afferma Papperini

Il MoVimento 5 Stelle presenta le deleghe assegnate ad ognuno dei 5 assessori scelti dall'Assemblea. "La Giunta è ormai nota - esordisce il candidato sindaco, Alberto Papperini -. Ora arrivano anche le specifiche deleghe ripartite secondo professionalità e attitudini personali di ogni candidato. Inoltre alcune deleghe strategiche sono state soppesate e raggruppate per garantirne un maggior peso ed incisività".

"Al perito chimico Danilo Ceccaroni, conosciuto in città per il proprio attivismo nel mondo del sociale, scuola e volontariato, sono state assegnate le deleghe ai servizi sociali, scuola, famiglia, rapporti con il volontariato, informatica, telematica, viabilità e polizia municipale - illustra Papperini -. Nello specifico, abbiamo voluto accorpare in un unico assessorato le deleghe che rappresentano il sociale e i servizi alla persona per  facilitare il dialogo con la cittadinanza e rispondere ai bisogni in maniera veloce e puntuale".

All'avvocato Jessica Amadio, esperta in normative amministrative e diplomata all'istituto d'arte, sono state assegnate le deleghe alla cultura, pari opportunità, società partecipate, patrimonio, affari generali. "La cultura, assieme allo sport, sarà il volano che dovrà rilanciare il nostro territorio e per tale motivo gli abbiamo destinato un assessorato “forte” - si sofferma il candidato sindaco -. Oltre alla cultura, l'avvocato Amadio sarà l'attuatrice della riorganizzazione delle società partecipate come la Cesenatico servizi, tassello fondamentale per un recupero di risorse attraverso il taglio agli sprechi".

Alla geometra Silvia Serra, specializzata in risparmio energetico ed energie rinnovabili, sono state assegnate le deleghe all'urbanistica, lavori pubblici, politiche e finanziamenti comunitari, personale, politiche giovanili. "Lavori pubblici e urbanistica sono uffici strategici e dovranno essere riformati e riorganizzati - afferma Papperini -. Per questo compito c'è bisogno di un assessore che definisca la linea amministrativa e crei le condizioni per far ripartire gli investimenti. Inoltre riserveremo una particolare attenzione ai finanziamenti europei, linfa vitale per il rilancio della città".

Al tecnico di telecomunicazioni Giuliano Fattori, attivo nel mondo del commercio e turismo, sono state assegnate le deleghe al turismo, attività produttive, bilancio, comitati di zona, sport, caccia. Il turismo è la colonna portante per l'economia del nostro territorio. "Per tale motivo, abbiamo voluto affiancare a questa importantissima delega anche il bilancio, dimostrando il nostro impegno concreto nel destinare risorse al settore produttivo/turistico della città", illustra Papperini. 

Al perito agrario Riccardo Romani, imprenditore agricolo e vivaista, sono state assegnate le deleghe all'ambiente, messa in sicurezza del territorio, demanio, pesca, protezione civile. "L'ambiente e la cura per il territorio devono avere un assessorato specifico, per garantire un'attenzione particolare alla salute del nostro paese e una qualità della vita migliore per i tutti i cittadini e turisti", evidenzia Papperini.

Al candidato sindaco Papperini è stata affidata la delega alla sanità. "Salviamo l'ospedale Marconi e facciamo si che diventi realtà l'ospedale della Costa Bellaria-Cesenatico-Cervia - conclude -. Integriamo il Marconi con un'ortopedia sala gessi e una pediatria almeno H12 per un enorme bacino di utenza, in particolare durante la stagione estiva. La delega affidata al sindaco dimostra il nostro deciso impegno verso questa direzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Cesenatico, ecco le deleghe della giunta a 5 stelle: "Cultura, turismo e sanità le priorità"

CesenaToday è in caricamento