Elezioni, Lattuca 'ospite' dei Repubblicani: "E' il candidato giusto per la città"

Lelli, segretario regionale e capolista Pri: "Piccoli a livello nazionale ma il nostro peso in Romagna è sempre stato alto"

Il Popolo Repubblicano in un  numero che sfiora le tre cifre si è incontrato martedi' sera nel circolo Endas di Ronta di Cesena per ascoltare  la prima uscita ufficiale di Enzo Lattuca come candidato sindaco  sostenuto dall'edera. 

Con il titolo “Proposte per la Città” Renato Lelli, Luca Ferrini, Micaela Del Vecchio hanno fatto da apripista al candidato a palazzo Albornoz. “Abbiamo una grande tradizione di amministratori – ha sostenuto Renato Lelli, segretario regionale del partito e capolista – da quindici anni ormai nessun repubblicano ha partecipato direttamente all'amministrazione di Cesena e questo si vede. Seppur piccoli a livello nazionale ed oggi anche in queste terre di Romagna, il nostro peso specifico è sempre stato alto tanto che appena abbiano accennato in alcuni incontri con Enzo Lattuca a nostre proposte, queste sono state subito accettate”.

 “Il candidato giusto per noi, ma anche per la città – ha continuato Luca Ferrini, secondo capolista per l'edera – è Enzo Lattuca. Giovanissimo con i suoi trentuno anni, ma con grande esperienza politica come deputato nella scorsa legislatura del Partito Democratico quando ha saputo coniugare capacità e senso della misura in una realtà politica che via via  si è manifestata come arruffona ed improvvisata”. Non è mancato nell'intervento di Luca Ferrini un affondo contro la Lega che l'ha vista alleata con il partito dell'edera nel 2014 per il rinnovo del sindaco malatestiano. 

“Era un'altra Lega – ha continuato Ferrini – profondamente diversa da quella di oggi dove il salvinismo ha sostituito la politica. Un ministro dell'interno che si fa le leggi a suo arbitrio, che rifiuta con stratagemmi il tribunale non può essere ben accetto dai repubblicani. Con Lattuca c'è piena sintonia di ipotesi e di vedute. Saremo alleati fedeli, ma capaci di dire 'no' se certe situazioni non ci troveranno d'accordo. A Cesena continuerà quel buon governo che già con i repubblicani da anni va avanti a Ravenna e ultimamente a Cesenatico”. “Le frazioni devono essere nel centro della politica cittadina – ha sostenuto Micaela Del Vecchio, attivista dell'edera a Ronta di Cesena – e tornare ad essere volano di socialità e di buon vivere.  Oggi io non conosco chi  abita solo tre o quattro case dalla mia, la sicurezza langue, dobbiamo tornare ad essere il luogo dove i bambini potevano uscire tranquilli e le madri stare serene”.

 “A tutto questo ho pensato – ha concluso Enzo Lattuca – quando ho steso il mio programma per la città. Nelle nostre frazioni abitano oltre i due terzi dei cittadini, dobbiamo molto a loro e per questo un domani se vinceremo gli presteremo la dovuta attenzione. Mi impegno fin da ora che un giorno al mese lo passerò nelle varie località per rendermi conto delle problematiche e cercare di risolverle. Quelli che mi sostengono sanno chi sono e la mia provenienza dal Partito Democratico e sanno anche che rivendico con orgoglio questa origine. Tuttavia questo mi permette di essere molto chiaro, voglio voltare pagina nell'amministrazione e creare un nuovo rapporto basato sui cittadini e non sull' autoreferenzialità che fino ad oggi ha caratterizzato il mio partito. La mia eta' mi porta  non a guardare il passato, che non ho conosciuto, ma proiettarmi sul futuro di una città per molti aspetti unica. Cesena è al centro della Romagna, abbiamo una buona qualità di vita, siamo una città produttiva che ha risentito solo in parte della crisi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma questo non significa fermarsi e godere dei risultati conseguiti, ma proiettarsi verso un futuro per noi e i nostri figli. La rete viaria, i collegamenti fra le città romagnole, il turismo da integrare con altre realtà perchè non possiamo certo vivere di esso, la cultura con la Biblioteca Malatestiana, il nuovo ospedale Bufalini che vedrà un ulteriore salto alla qualità della nostra sanità, il wellnes sono i nostri grandi obiettivi che potranno essere raggiunti anche grazie ai repubblicani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento