Elezioni, la svolta dei "Popolari per Cesena": patto con Enzo Lattuca

"Il patto è fatto per Cesena - viene rimarcato dai Popolari -. È Cesena posta come bene comune lo scopo di questo patto"

Un "Patto per Cesena", nell'ottica di una continuità e una svolta radicale nello stesso tempo, siglato tra i Popolari per Cesena  e il candidato sindaco Enzo Lattuca in prospettiva delle elezioni amministrative del 2019. Era già nell'aria, ma adesso è ufficiale, la formazione capeggiata da Gilberto Zoffoli si unisce ad altre quattro liste per promuovere il candidato del Partito Democratico a successore del sindaco Paolo Lucchi.

“Si tratta – dice Gilberto Zoffoli – di un patto tra identità diverse ed autonome che desiderano impegnarsi in una sintesi comune per il bene di Cesena. Quello che abbiamo sottoscritto non è un contratto, qui non c'è da vendere o acquistare nulla, bensì una comunanza d'intenti che possa contribuire a creare una città futura a misura d'uomo, solidale e dove il dialogo diventi uno strumento unico di decisione”. “Crediamo, e Lattuca con noi – continua Zoffoli che capeggerà la lista dei Popolari – che bisogna realizzare una svolta radicale tra chi amministra e i cittadini, aprendo a nuove forme istituzionalizzate di vera partecipazione, non per ratificare decisioni già prese, ma nella convinzione che percorsi di ascolto e condivisione di idee diverse siano una strada difficile, ma giusta e gratificante per tutti”. I punti programmatici del patto si realizzano attraverso quattro aspetti basilari  condivisi tra i firmatari: “Economia e Crescita”, “Urbanistica e Territorio”, “Persona e Società”, “Istruzione e Partecipazione”. Quattro momenti, articolati in vari aspetti del vivere sociale, che hanno interessato e sviluppato  l'azione dei Popolari per Cesena una volta consumato il rapporto di Gilberto Zoffoli all'interno della lista civica “Libera Cesena”.

“Abbiamo deciso di abbandonare Libera Cesena- continua il capolista dei  Popolari – quando questa si è rivelata sbilanciata verso forme che noi non possiamo condividere come il populismo e il sovranismo di certa destra. Da parte loro, comunque, non è mai venuta una richiesta di dialogo e di chiarimento. Questi quattro punti sono quelli che abbiamo sviluppato nel secondo scorcio dello scorso anno realizzati attraverso l'incontro con la parte viva e pulsante della città”. Da questi momenti nascono gli obiettivi dei Popolari legati ad un Tavolo di Lavoro per l'Economia, la Ristrutturazione Edilizia, la creazione di Piazze di Periferia, inoltre la Sicurezza ambientale e le Infrastrutture, mentre per le persone e la qualità della vita è necessario un Tavolo della Circolarietà e una Agenzia per la Famiglia e la Casa del Benessere. Aspetti non certo secondari sono la realizzazione del  Cesena Glam (Gallery, Library,Art., Museum) Center, una Cabina di Regia per l'incontro tra l'Università e le Aziende Locali e il mettere in atto processi per la costruzione di un'Area Metropolitana.

“Mi accingo a firmare questo patto – sottolinea Enzo Lattuca – nella pienezza della condivisioni di questi intenti che abbiamo discusso e messo a punto in precedenti incontri senza mai trovare motivi di dissenso. Con i Popolari sono cinque le liste, tra movimenti e civici, che mi appoggiano nella corsa a sindaco,  tutte forze vere, non fasulle create al momento, con antiche storie da sempre al servizio della comunità e saldamente radicate nel territorio. Debbo ricordare che dall'altra parte c'è solo la destra e questa formazione che mi sostiene è un baluardo contro populismo, sovranismo e a favore di un rinsaldato rapporto con la Comunità Europea.”

“La mia esperienza parlamentare – ha continuato il candidato sindaco – mi ha fatto capire che le decisioni vere e salde nell'interesse collettivo nascono solo dal dialogo e dal contributo di politiche seppur fra loro diverse, ma unite nel cercare il bene comune. Con queste forze ci accingiamo a 'Scrivere una nuova pagina per Cesena' nella prospettiva di guardare ad un futuro che vogliamo immaginare più giusto per tutta la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento