menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, incontro nella sede di Cia: 'sfida' a tre per raccogliere le istanze degli agricoltori

Lattuca, Rossi e Valletta hanno partecipato all'incontro nella sede della Cia, dove è stato presentato il documento politico dell'associazione

SI è tenuto un incontro lunedì mattina nella sede cesenate di Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) tra i vertici provinciali dell'ente e i candidati sindaci di Cesena per presentare il documento politico redatto dall'associazione in vista delle prossime elezioni amministrative.
L'invito, inviato a tutti e sette i candidati, è stato accolto da Andrea Rossi, leader del centrodestra, da Enzo Lattuca rappresentante del centrosinistra e da Vittorio Valletta di Cesena Siamo Noi. A presentare il documento il direttore di Cia Romagna Frabrizio Rusticali, il vicepresidente Guglielmo Mazzoni, Alessandro Giunchi, responsabile del rapporto con i soci e supporto alla rappresentazione della zona di Cesena e la neo presidente del consiglio territoriale Cesenate Evelyn Giacobbi.

 Particolarmente significativa di una vasta area del mondo agricolo, la Cia, associa nel territorio romagnolo circa seimila aziende con oltre diciottomila soci e la città malatestiana è la sede centrale degli otto presidi con i quali è stato diviso il territorio nel quale si contano trentacinque rappresentanze locali con centosei dipendenti a tempo indeterminato. “La Cia – come è stato ricordato dal suo vicepresidente Guglielmo Mazzoni – è un'associazione autonoma, democratica ed indipendente che afferma la centralità dell'impresa agricola singola ed associata. Il documento politico che si presenta ai candidati sindaci non è certo un obbligo da assolvere, bensì sono le problematiche che gli agricoltori presentano al  futuro sindaco sindaco”.

“I punti su cui si può riassumere il documento – dice Alessandro Giunchi – sono quattro: Imprese, Territorio ed Ambiente, Multifunzionalità, Servizi”. Momenti che richiamano gli aspetti prioritari del mondo agricolo che vanno da una più corretta interpretazione burocratica delle esigenze, anche costruttive, delle imprese, per passare a un nuovo sistema di tassazione locale  che  non continui a vessare chi fa della terra il proprio lavoro. A questo si deve aggiungere una maggiore tutela dei prodotti agricoli e sviluppare opportune tematiche, anche nelle scuole, per sostenere le filiere alimentari dal “campo alla tavola”. Un occhio di riguardo al mercatino, a chilometro zero,  di prodotti locali offerti dalle stesse aziende di produzione che si tiene il mercoledì e il sabato sul lungo Savio in via IV novembre che merita di essere potenziato e migliorato per quanto riguarda  la viabilita' e la sosta.

“Particolare attenzione – continua il presidente di Cia Romagna   Fabrizio Rusticali – vadedicata al tema sicurezza che deve essere potenziata perchè spesso nelle zone rurali è presente un senso di insicurezza e così per i servizi alle persone e alla famiglie in particolare  per quelle con anziani non autosufficienti  e disabili”. Le risposte dei candidati sindaci non si sono fatte attendere. Da Andrea Rossi il riconoscimento che: “Se ne parla poco e se ne parla male, come se l'agricoltura fosse una tematica un po' démodé. E, invece, parlarne è necessario perché la storia di Cesena parte da qui e perché, per tante ragioni, l'agricoltura è un settore strategico per questa città e non è stato fatto abbastanza nel passato. Ultimamente molte imprese agricole hanno chiuso e non c'è un sufficiente ricambio da parte dei giovani. Si dovrà agire in modo da aumentare la redditività del comparto agricolo e far percepire, non solo in zona, ma fuori dai nostri confini territoriali la qualità della produzione agricola".

“Certamente la tassazione locale Imu e Tari – ha continuato il candidato del centrodestra – vanno riviste e questo si può fare una volta rivista la macchina amministrativa. Il tema sicurezza è nodale, fino ad oggi i risultati sono stati minimi, bisognare agire in profondità e non solo basandosi sulla video sorveglianza”. Se le cose non ottimali, tuttavia  le parole del candidato per il centro sinistra Enzo Lattuca lasciano intravedere qualche spiraglio, pur permanendo zone opache. “Lo spostamento come esposizione fieristica del Macfrut a Rimini – afferma il candidato di centrosinistra – ha realizzato una migliore conoscenza dei nostri prodotti, oltre ad offrire una grande vetrina mondiale creata del  mondo agricolo locale. Dobbiamo mantenere e sviluppare il presidio della filiera corta con il mercatino a chilometro zero che può restare dov'è ora, oppure trovare una nuova collocazione che vada bene a tutti. Auspico anche una fiera a Cesena che abbia come momento fondante la floricoltura che vedo in grande spolvero”.

 “La sicurezza nelle zone rurali – ha continuato – va rafforzata e spero, oltre a quello che  è stato fatto,  un doveroso aumento degli organici di polizia, oggi insufficienti per un territorio di centomila abitanti e sviluppare meglio il progetto di controllo di vicinato.” Un commercio anche locale e una migliore conoscenza dell'alimentazione sono alla base dei progetti di Cesena Siamo Noi.
“Nel nostro programma – ha detto Vittorio Valletta – vediamo con grande interesse i mercatini di vicinato per rivitalizzare i quartieri, accompagnando le imprese agricole nel trovare i luoghi migliori. Intendiamo portare la conoscenza della corretta alimentazione nelle scuole sviluppando anche il consumo del prodotto stagionale. Per il resto l'agricoltura è un momento basilare della nostra economia e come tale bisogna svilupparla e permettergli di camminare con le proprie gambe, magari creando un marchio ambientale come per il Sale di Cervia. In quest'ottica va rivisto il regime di tassazione locale, mentre un occhio particolare va alla sicurezza”.

“Secondo i dati del quotidiano Sole 24 Ore – afferma il rappresentante di Cesena Siamo Noi – la nostra provincia in Italia è al diciottesimo posto per furti in casa e all'ottantesimo  per furti in aziende. E' evidente che qui dovrà avvenire una collaborazione tra pubblico e privato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento