rotate-mobile
Politica Gambettola

Elezioni, il candidato sindaco Togni fa il punto sulle opere in eredità dalla giunta Bisacchi: "Sono strategiche"

Togni presenta la sua ricetta per le opere in parte ancora su carta: “Sono strategiche per il territorio, portarle avanti, ma necessario migliorarle”

Non c’è mistero su come il candidato a sindaco di Gambettola per il centrodestra intenda procedere con le opere avviate dalla giunta uscente. I 5 progetti, così li individua Togni, sono la nuova scuola media, la rotatoria sulla via Emilia, la Ciclovia sulla Rigossa, la  videosorveglianza Targa System e l’ex tabacchificio Sacta. 
“Vogliamo spiegare chiaramente come intendiamo procedere su questi progetti anche  perché erano già presenti nei programmi delle due Liste di minoranza che oggi sono unite  e sarebbe irragionevole non proseguirle.” 

Togni entra direttamente nel merito della questione - Avanti tutta con scuola, rotatoria e  ciclovia - “Non è possibile rimandare la costruzione della nuova scuola media, qui si parla  della sicurezza dei bambini, dobbiamo intercettare bandi di finanziamento ed intervenire.  Se ciò non fosse possibile non escludiamo di iniziare anche con fondi propri. Per quanto  riguarda la rotatoria sulla Via Emilia voglio ricordare che in Consiglio Comunale fummo  proprio noi della minoranza a presentare una mozione per la sua costruzione. Bisogna  spingere l’acceleratore ma è assolutamente necessario reperire fondi provinciali, regionali o statali, non è accettabile che le rotatorie sulla Via Emilia che è una strada statale, vengano pagate dai Comuni. In merito alla Ciclovia del Rigossa ci siamo già espressi più  volte. E’ un ottimo progetto in capo all’Unione che lo ha già in parte finanziato, e adesso  i Comuni interessati devono fare la loro parte. Gambettola è pronta e su di essa  scommettiamo come piattaforma per lanciare un nuovo circuito economico, una nuova  offerta cicloturistica in collaborazione con gli uffici IAT della Riviera Romagnola per  scoprire le eccellenze storiche, culturali ed enogastronomiche del nostro territorio.”

"Il quarto progetto, relativo al sistema di videosorveglianza integrata  Targa System ci vede perfettamente in linea con l’opera di prossimo completamento. Devo ricordare che se a breve avremo questo sistema all’avanguardia lo dobbiamo alla specifica  competenza in materia di sicurezza del nostro capolista Paesani Emiliano che propose la  mozione passata all’unanimità, diversamente avremmo avuto semplici telecamere poco  efficaci al contrasto del reati. Dopo l’installazione bisognerà inoltre curarne il  funzionamento e la precisa manutenzione.” 

Il candidato sindaco Denis Togni ha quindi dichiarato come intende procedere con il  progetto dell’ex tabacchificio Sacta ora giacente in Conferenza dei Servizi – “Avremmo  preferito che la decisione di mandare il progetto in Conferenza fosse lasciato alla nuova  amministrazione date le criticità emerse nella presentazione pubblica, ma così non è stato.  Cercheremo comunque di portarlo a conclusione, ma migliorandolo sia da un punto di vista progettuale che estetico” – il candidato di “Uniti per Gambettola” ha infine così  concluso“ sul progetto SACTA non escludiamo colpi di scena, ovviamente positivi per  tutte le parti in causa e soprattutto per l’interesse pubblico che vogliamo tutelare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il candidato sindaco Togni fa il punto sulle opere in eredità dalla giunta Bisacchi: "Sono strategiche"

CesenaToday è in caricamento