Elezioni a Gatteo e Sogliano al Rubicone, Cna incontra i candidati sindaco: "Proposte concrete"

“Siamo soddisfatti del confronto, sottolinea Marco Gasperini, presidente di Cna Est Romagna -. Abbiamo portato il dibattito su temi concreti

Una rappresentanza di imprese Cna ha incontrato nei giorni corsi i due candidati sindaco di Sogliano Enzo Baldazzi e Quintino Sabbatini ed i tre candidati a sindaco di Gatteo :Iglis Bellavista, Tonino Venturi e Gianluca Vincenzi. L’incontro era stato organizzato dall’associazione per agevolare un confronto sui temi che riguardano direttamente le imprese e portare i candidati ad esprimersi su proposte concrete, su cui sono emerse posizioni  piuttosto differenti.

“Siamo soddisfatti del confronto, sottolinea Marco Gasperini, presidente di Cna Est Romagna -. Abbiamo portato il dibattito su temi concreti. Al di là dei riscontri e degli impegni presi dai singoli candidati, siamo fermamente convinti della concretezza e della validità delle nostre proposte. Per questo, una volta conclusa la tornata elettorale, sarà nostro impegno controllare e verificare puntualmente che quanto proposto sia poi attuato in tempi rapidi. Il Rubicone è ricco di diversità e sfaccettature, soprattutto se si considerano questi due comuni così distanti, ma in ogni caso è un territorio accomunato da grandi potenzialità. Per questo è necessario intervenire in modo sostanziale. Le imprese si impegnano, ma chi amministra non sempre fornisce risposte tangibili. Non è più tempo di aspettare”.

Queste le principali proposte avanzate da Cna: per le politiche sovracomunali l'associazione "chiede di attuare politiche che portino al dialogo con le amministrazioni vicine, anche attraverso l’unione dei comuni, per ridurre la burocrazia e maggiori avere più efficienza. Allo stesso tempo, considera utile avviare ragionamenti per percorsi di fusione tra comuni affini". Per il capitolo tasse e semplificazione "ovviamente la situazione è molto diversa tra i due comuni - osserva l'associazione -. Per Sogliano è un tema marginale, mentre per Gatteo con le aliquote al massimo, il livello di tassazione locale è difficilmente sostenibile. Cna chiede di ridurre l’Imu sugli immobili strumentali, avviare percorsi di risparmio sulla TARI e che vadano verso la tariffa puntuale: si paghi in base ai rifiuti prodotti e non alla metratura. Parallelamente sono state fatte alcune proposte per ridurre la burocrazia, ritenuta un costo occulto pesantissimo".

Quello del "Sostegno alle imprese",. evidenzia Cna, è un "tema molto ampio, le proposte dell’associazione vanno da scelte più eque sugli appalti che consentano anche alle piccole medio imprese locali di accedere in base alle recenti normative, agli investimenti sulla rigenerazione urbana, per favorire l’efficientamento degli edifici e il rilancio del comparto edile, alla valorizzazione della cultura artigiana, al sostegno delle nuove imprese". Sul fronte "abusivismo", conclude Cna, "il tema riguarda soprattutto Gatteo, per l’associazione non è solo quello “in spiaggia” ma riguarda chi opera senza rispettare le regole, in settori in cui si mettono a rischio anche i cittadini operando in concorrenza sleale, come nel trasporto persone, edilizia, servizi di cura alla persona. Si propongono interventi di controllo serrati e l’associazione si mette a disposizione per attuare sinergie2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento