Elezioni, Gilberto Zoffoli e Anna Rita Balzani costruiscono l'asse Forlì-Cesena

Gilberto Zoffoli e Anna Rita Balzani: i due candidati a sindaco del centrodestra si sono incontrati per confrontarsi sul futuro delle due principali città della provincia

Gilberto Zoffoli e Anna Rita Balzani: i due candidati a sindaco del centrodestra si sono incontrati per confrontarsi sul futuro delle due principali città della provincia. Dal faccia a faccia è emersa la comune volontà di fare squadra. “Vogliamo lasciarci alle spalle i cinque anni di continui litigi che hanno caratterizzato il mandato di Paolo Lucchi e Roberto Balzani”, afferma il candidato sindaco cesenate. “I due sindaci hanno voluto ritagliarsi un ruolo da prime donne, indebolendo di fatto la nostra provincia nello scacchiere regionale e romagnolo: un protagonismo personale inutile. A rimetterci, ovviamente, sono stati cittadini e imprese, perché anche a causa di questo antagonismo infantile il nostro territorio si è impoverito”.

Zoffoli e Balzani si sono confrontati sui grandi temi: le politiche di area vasta, la sanità, le infrastrutture, il ruolo di Hera e delle altre società pubbliche, gli investimenti, lo sviluppo economico, la necessità di una coesione politica strategica. “Se vinceremo a Cesena e a Forlì – sottolinea il candidato sindaco di Forza Italia, Ncd-Udc, Fratelli d'Italia-An e Pri per fermare il declino – Anna Rita ed io siamo pronti ad aprire una stagione di dialogo, confronto continuo e lavoro fianco a fianco per le nostre città. Vogliamo recuperare il peso politico che il nostro territorio merita e che a Bologna spesso è stato svenduto per interessi di pochi. L'egemonia del Pd, d'altronde, porta anche a questo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'asse Cesena-Forlì, dunque, come perno delle politiche romagnole. “I grandi progetti hanno bisogno della massima intesa territoriale, soprattutto per porsi con credibilità a livello comunitario, nazionale e regionale: sempre più spesso, infatti, gli enti locali dovranno guadagnarsi finanziamenti ai livelli superiori. E non si otterranno di certo andando divisi, senza una visione comune e condivisa, e con amministratori che si scontrano su ogni pretesto. Per fortuna – conclude Gilberto Zoffoli - dal 25 maggio questo modo di fare politica sarà solo un ricordo e le nostre città potranno finalmente conoscere la validità della nostra alternativa, l'unica credibile, che porterà Cesena e Forlì a una nuova stagione di crescita e sviluppo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento