rotate-mobile
Politica

Elezioni, Ferrini (Terzo Polo): "La scuola al primo posto. Gli insegnanti sono pochi e malpagati"

"Le scuole, soprattutto quelle statali - prosegue Ferrini -  vanno riqualificate: non più spazi solo per fare lezione, ma anche per lo studio autonomo, la socialità ed il confronto con gli insegnanti"

"Gli Italiani presentano un deficit di preparazione scolastica. Tutti gli indici lo confermano. I nostri insegnanti sono pagati troppo poco: la loro importanza per le giovani generazioni e per una democrazia compiuta, è fondamentale. Dobbiamo elevare i loro stipendi alla dignità che meritano. Anche il numero di docenti per alunni è troppo basso in Italia. Dobbiamo assolutamente scoraggiare le 'classi pollaio', reclutando un maggior numero di docenti. L'istruzione deve essere personalizzata e adeguata ai discenti, con attenzione alle disabilità ed alle difficoltà di apprendimento oggi sempre più diffuse". Così Luca Ferrini, candidato alla Camera dei Deputati Collegio Uninominale Forlì-Cesena e Plurinominale Forlì-Cesena-Ravenna-Rimini, per il Terzo Polo di Calenda e Renza.

"Le scuole, soprattutto quelle statali - prosegue Ferrini -  vanno riqualificate: non più spazi solo per fare lezione, ma anche per lo studio autonomo, la socialità ed il confronto con gli insegnanti. Va portato a termine, senza differimenti ulteriori, il piano del PNRR, dedicato soprattutto al Sud, che prevede la creazione di asili nido, scuole, aree ricreative collegate. Senza differimenti e facendo partire subito i cantieri. In dieci anni ci impegniamo a mettere in sicurezza tutte le scuole statali, aiutando economicamente anche - per quelle provinciali e comunali - le realtà territoriali prive di fondi adeguati. Dobbiamo investire di più anche sull'Università. Oggi solo l'1,5% del PIL va in investimenti alla ricerca. La Germania è al 3,13%. Dobbiamo colmare la differenza con finanziamenti più ingenti e diretti: aumentare l'attrattiva internazionale degli Atenei ed aiutare economicamente gli studenti fuori sede, che risultino in pari con gli esami. Introdurremo una 'cittadinanza universitaria' legandola ad agevolazioni per servizi abitativi, sanitari, amministrativi e di mobilità".

"Se eletto in Parlamento - dichiara il candidato del Terzo Polo Luca Ferrini - mi batterò immediatamente perché, per ogni euro di soldi pubblici investito dallo Stato, una quota sia sempre dedicata al miglioramento della scuola. Perché - come disse qualcuno - "l'avvenire di un popolo è nelle mani del maestro di scuola".

Sabato 3 settembre: banchetto con candidati del terzo polo a Cesena

I volontari di Azione-Italia Viva e PRI organizzano insieme un banchetto elettorale per la campagna elettorale a Cesena, in Corso Giuseppe Mazzini 6, sabato 3 settembre dalle 11 alle 13. Saranno presenti il candidato all’uninominale e plurinominale della
Camera, Luca Ferrini, insieme alle candidate al Senato, Elena Leardini ed Emma Fattorini, rispettivamente uninominale e plurinominale. Un momento importante di incontro e presentazione dei candidati ai cittadini cesenati, i quali potranno chiedere informazioni riguardanti il programma e le proposte del terzo polo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Ferrini (Terzo Polo): "La scuola al primo posto. Gli insegnanti sono pochi e malpagati"

CesenaToday è in caricamento