Elezioni di quartiere, posticipata la data: si voterà insieme al "taglio dei parlamentari"

E' stata accolta dal Consiglio comunale la richiesta di Pd e Cesena 2024 di spostare la votazione al 29 marzo

Tra i tanti temi all'ordine del giorno nel consiglio comunale di giovedì c'era lo spostamento della data delle elezioni dei nuovi consigli di quartiere. E' stata accolta dall'assise la richiesta di Pd e Cesena 2024 di spostare la votazione al 29 marzo, facendola coincidere con il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Favorevoli insieme alla maggiornaza anche Cesena Siamo Noi, si è astenuto Cambiamo, hanno votato contro M5S e Lega. La data inizialmente stabilita era il 15 marzo, chiaro l'intento di non chiamare alle urne i cesenati due volte nel giro di due settimane. Si preannuncia una elezione molto partecipata visto che potranno votare anche i minorenni che hanno compiuto i 16 anni di età, e gli extracomunitari residente da almeno tre anni in città.

“Abbiamo chiesto alla Giunta comunale – affermano dal gruppo consiliare PD – il rinvio di due settimane del voto per i quartieri perché coincida con il referendum sul taglio dei parlamentari. Una richiesta che nasce da due constatazioni, da un lato vogliamo evitare che i cittadini siano chiamati a votare due volte nell’arco di due settimane e dall’altro lato vogliamo incentivare e garantire la massima partecipazione al voto, consapevoli dell’importanza che ricoprono, e che dovranno ricoprire anche nei prossimi cinque anni, i quartieri a Cesena”.

“Ci siamo messi in gioco fin da subito – sottolineano i consiglieri PD – per elaborare una riforma dei quartieri, con la massima condivisione del Consiglio comunale, e dare successivamente il via a un percorso di rilancio degli stessi. Ora spetta a tutte le forze politiche e civiche, dentro e fuori il Consiglio comunale, il compito di coinvolgere i cittadini, facendo conoscere loro il ruolo che i Quartieri ricoprono per Cesena, nel creare comunità, nel tenere i rapporti tra frazioni e Comune, nel garantire la vivacità del nostro tessuto cittadino. Questa è la sfida che spetta a tutti noi da qui al 29 marzo prossimo, e ora tutte le forze politiche devono dimostrare di aver la capacità di coinvolgere attivamente cittadini, comitati e associazioni. Nessuna forza politica può tirarsi indietro”.

Moretti (Pd): "Elezioni chieste a gran voce dai cittadini"

“Che Paese vogliamo consegnare ai ragazzi e ai giovani che domani saranno la sua classe dirigente? Intorno a quali regole dello stare insieme vogliamo ritrovarci, riconoscerci?” riprendo le parole del Ministro degli Interni Luciana Lamorgese - afferma la Segretaria comunale PD Maria Laura Moretti - per parlare delle prossime elezioni a cui saranno chiamati i cittadini cesenati domenica 29 marzo per eleggere i nuovi consigli di Quartiere. Elezioni che sono state richieste a gran voce dai cittadini e da diverse forze politiche e civiche nel percorso elettorale dello scorso anno che ha portato al successo del Sindaco Enzo Lattuca”.

“Riportare i Consigli di quartiere elettivi rappresenta la risposta condivisa a quella forte richiesta dei cittadini di una maggiore partecipazione diretta. Ora, è arrivato il momento di dimostrare la concretezza e il rispetto delle “parole”, dimostrando davvero quanto siano importanti i quartiere per Cesena, quanto sia gratificante condividere “pensieri, parole e missioni” per la propria Comunità. 
I Presidenti e i Consiglieri, che non smetteremo mai di ringraziare - sottolinea Maria Laura Moretti -, in questi anni hanno rappresentato punti di riferimento importanti per le persone. Hanno dedicato il loro tempo all'ascolto, hanno vigilato sul territorio, hanno creato momenti di Ben-Essere, si sono presi cura delle persone, perché questa è la nostra tradizione, questo è il nostro senso di Comunità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Candidarsi nei Consigli di Quartiere significa prendere parte al processo socio-culturale e di trasformazione del proprio territorio, significa dare concretezza e valore alla Partecipazione, senza la quale non c’è progresso collettivo, ma solo rumore individualista. 
Candidarsi al Consiglio di Quartiere significa infine operare, con funzioni propositive e consultive, sui problemi connessi al territorio del Quartiere, alla popolazione e ai servizi comunali evidenziati da cittadini, associazioni, imprese, organizzazioni di categoria o da altri enti pubblici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento