rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Politica

Elezioni, Bulbi (Pd): "Altro che boutade elettorale, Letta è uno dei politici che conosce meglio l'E45"

"Enrico Letta, che frequenta queste terre da anni ed è cittadino onorario di un comune della nostra Provincia, è uno dei politici italiani che conosce meglio l’E45. Quando ne parla sa perfettamente di cosa sta parlando"

“Ancora una volta devo apprendere che in questa campagna elettorale le altre formazioni politiche invece di spiegare quello che succede al loro interno o nel loro programma non fanno altro che attaccare il nostro partito”. Massimo Bulbi, candidato Pd al collegio uninominale della Camera per Forlì-Cesena, replica a Marta Farolfi, candidata del centrodestra nel collegio senatoriale di Forlì-Cesena, Rimini, che ha etichettato l’impegno espresso da Enrico Letta nei confronti dell’E45 come una “boutade elettorale”.

“Le altre formazioni politiche – continua Massimo Bulbi – si sono adoperate in mille modi a spiegare quello che stava succedendo o è successo nella lista dei Democratici e Progressisti forse perché, non avendo la possibilità di partecipare al loro interno alla formazione delle liste, avevano tempo da perdere a guardare il Pd. Per una settimana non hanno fatto che parlare di paracadutati mentre i paracadutati sono loro. Un esempio lampante è proprio la candidata sconosciuta che arriva dalla Lombardia nel nostro collegio. Per quanto riguarda, invece, l’E45 sono convinto che sia meglio tacere quando non si conosce la storia delle persone. Enrico Letta, che frequenta queste terre da anni ed è cittadino onorario di un comune della nostra Provincia, è uno dei politici italiani che conosce meglio l’E45. Quando ne parla sa perfettamente di cosa sta parlando". 

"Inoltre, penso siano note a tutti le battaglie che il sottoscritto ha portato avanti, insieme ai sindaci del territorio, già da quando ero presidente della Provincia, in particolare per il tratto umbro-casentinese che da sempre urge interventi immediati e strutturali. L’impegno che stiamo mettendo in questi mesi insieme ai sindaci, all’Anas e al Ministero, è proprio quello di porre le fondamenta per un progetto che possa diventare definitivo e strutturale di quel tratto.  Infine, la presa di posizione dei sindaci del Pd della vallata del Savio, volta a sottolineare l’urgenza degli interventi e a richiamare il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Enrico Giovannini a occuparsene, è la dimostrazione che il Pd ha a cuore il problema e, se vincerà, lo metterà tra i primi posti degli interventi infrastrutturali da realizzare. Non parole, come hanno fatto gli altri governi del centrodestra che venivano qui a raccontare di avere la soluzione e poi non succedeva nulla, ma fatti concreti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Bulbi (Pd): "Altro che boutade elettorale, Letta è uno dei politici che conosce meglio l'E45"

CesenaToday è in caricamento