Elezioni a Cesenatico, Buda: "Il no al bilancio è stato contro i cittadini"

"Lunedì in Consiglio Comunale 10 Consiglieri hanno scritto una pagina triste per Cesenatico votando contro al Bilancio e quindi contro la città"

“Lunedì in Consiglio Comunale 10 Consiglieri hanno scritto una pagina triste per Cesenatico votando contro al Bilancio e quindi contro la città. Ora diranno come sempre che è colpa del Sindaco, che si tratta di “IMU fantasma alle piattaforme”, di “tasse esagerate”, che “Buda non sa governare” ma la verità è una sola: le logiche di partito hanno vinto. Il clima da campagna elettorale si è respirato chiaramente”: a tornare sul voto che consegna il Comune al commissariamento è l'ormai ex sindaco Roberto Buda.

Continua Buda: “Come ho spiegato in Consiglio io non intendevo convocare l’assise, mi è stato chiesto dalle associazioni di categoria della città che rappresentano artigiani, albergatori, bagnini, agricoltori, pescatori, ristoratori, operai, professionisti, insomma i cittadini di Cesenatico! Testimonianza ne è l’articolo di oggi del Carlino dove si dice chiaramente, e cito le varie parole dei rappresentanti delle categorie: “Quanto accaduto è vergognoso. Il turismo è un patrimonio di tutta la città ed i consiglieri comunali che hanno causato tutto ci ò , dimostrano di non avere a cuore Cesenatico. I cittadini devono capire questo e dimostrarlo con il voto il 5 giugno. O ancora: “Si poteva approvare il bilancio e poi il nuovo sindaco avrebbe potuto modificarlo ed integrarlo. Sarebbe stata la soluzione migliore, adesso siamo in difficoltà e a rimetterci siamo noi” e “Nessuno ha ascoltato il nostro appello e ha fatto un errore. A nostro avviso i politici hanno sottovalutato il problema e non ne comprendono la gravità, perché ci sono contraccolpi molto gravi. Oltre ai problemi interni, c' è anche un ritorno negativo in termini di immagini perché i nostri turisti potrebbero percepire un problema in termini superiori alla realtà. In sostanza noi che facciamo turismo subiamo un contraccolpo pesante” e per concludere “Assieme alle altre categorie avevamo fatto richieste precise, ma da parte di tutti c' è stata una mancanza di responsabilità. Non siamo affatto soddisfatti, i consiglieri che hanno votato contro al bilancio rispondono esclusivamente ai partiti ma non alle esigenze delle attività economiche di Cesenatico, e per questo siamo delusi dai quadri dirigenti di tutte le forze politiche”.

Continua Buda: “Credo personalmente che dopo le tante parole spese la città avesse bisogno di fatti ma ancora una volta la politica non si è dimostrata all’altezza della situazione. Tante belle parole, tanti slogan ma come sempre poca sostanza. In 40 anni di amministrazione di centro sinistra con serie ripercussioni sulla città si sono ripalesati in 3 ore di (offese ed insulti) Consiglio Comunale. Uno “spettacolo” che di certo la città non si meritava. Chi ha votato contro al bilancio sono le stesse persone che si presentano alle prossime elezioni come candidati Sindaci o nelle varie liste (PD-M5S-Repubblicani-Lega Nord-Forza Italia), mi chiedo: è questo il loro amore alla città? Ora si alzerà il solito polverone e fango contro di me che ho fatto l’unica cosa ragionevole: votare a favore di un bilancio per la città. Le parole le porta via il vento, saranno i cittadini il 5 giugno a dire se hanno capito chi si spende per Cesenatico o per interessi extralocali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento