menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Cesena, presentata la squadra di Forza Italia a sostegno di Andrea Rossi

Sono stati presentati sabato i diciassette candidati al consiglio comunale di Cesena di Forza Italia per la tornata elettorale amministrativa di maggio 2019.

Sono stati presentati sabato i diciassette candidati al consiglio comunale di Cesena di Forza Italia per la tornata elettorale amministrativa di maggio 2019. Nell'occasione hanno presenziato i due candidati berlusconiani per le Europee nel collegio nord – orientale Irene Pivetti e Alfredo Posteraro e anche l'onorevole Simona Vietina, giunta però a fine incontro perchè trattenuta a Forlì da un precedente impegno. A fare gli onori di casa Marco Casali, che nella scorsa legislatura ha rappresentato il partito nell'assise comunale  nell'ambito della lista civica “Libera Cesena” e che non si ricandida per la prossima pur rimanendo nell'ambito politico.

“La lista è composta da diciassette candidati in ordine strettamente alfabetico e senza capilista – ha esordito Marco Casali – otto donne e nove uomini, età media quarantasei  anni, rappresentanti della società civile. Fra loro operai, studenti, professionisti, ingegneri, avvocati, commercianti, pensionati, e tutti, tranne due, senza precedenti esperienze politiche. I candidati che provengono dal mondo della politica, pur essendo ambedue stimate professioniste nell'ambito dell'avvocatura  e della consulenza commerciale, sono Alice Buonguerrieri e Ombretta Pecci. Sosteniamo in toto il candidato di centrodestra Andrea Rossi e, unici nella coalizione, mettiamo  il suo nome all'interno del nostro simbolo simbolo.”

“Crediamo che Rossi – ha continuato l'esponente politico – sia il candidato ideale per dare la spallata definitiva a questa amministrazione. A lui ci lega l'impegno profuso in questi mesi per il programma da realizzare un domani eletto, programma molto corposo e ricco di novità”. “L'urbanistica e' la grande malata – ha detto il candidato Vittorio Foschi – a Cesena le case sono per l'ottanta per cento di proprietà, spesso sono vecchie e necessitano di restauri che attualmente richiedono lunghi tempi burocratici p'rima di realizzarli. Un domani eletti proporremo un ufficio specifico  per dare le autorizzazioni non in mesi, ma in pochissimi giorni”.

“La sicurezza è grandemente in crisi in città – aggiunge Lucrezia Pasolini – abbiamo messo in programma dieci punti per valorizzare meglio il controllo del territorio. Mi preme sottolineare come sarebbe importante per la polizia municipale dotarsi di unità cinofile, le uniche in grado di scoprire gli spacciatori e per questo molto temute.” “Non si può risolvere il problema dell'inquinamento e della viabilità solo con la bicicletta – ha commentato Valentina Severi – occorre invece pensare alla mobilità che possa coniugarsi ad una maggiore velocità di trasporto. Un occhio ai nuovi veicoli elettrici e più accortezza sulle linee di traffico. Le idee le abbiamo e le metteremo in pratica”.

“La sanità è un fiore all'occhiello – ha continuato Alice Buonguerrieri -  non scendiamo nel merito del nuovo Bufalini, ci chiediamo solo se centocinquantasei milioni di euro siano sufficienti. Inoltre la scelta del luogo dove costruire il nuovo nosocomio, se da un  lato risponde a requisiti economici in quanto il luogo è di proprietà dell'ente, ci chiediamo se questo è perfettamente idoneo perche' con la salute non si scherza”.  

“Cesena è a rischio idraulico – ha affermato Daniele Domenichini – il rio Marano a Case Finali e il torrente Cesuola interamente tombinato rappresentano un grosso rischio di esondazione. Si dovrà prestare una grande attenzione e noi siamo pronti ad affrontare queste emergenze”.

“Questo è un grande gruppo – ha concluso Andrea Rossi – col quale ho collaborato e i risultati si vedono nel programma. Non per niente Enzo Lattuca scopiazza i nostri punti come le biblioteche, il parcheggio al  Sacro Cuore ed altro. E' un momento storico per cambiare, le premesse ci sono tutte”. Da parte loro i due candidati di Forza Italia  alle elezioni europee nel collegio nord orientale, Irene Pivetti e Alfredo Posteraro, hanno sottolineato che queste elezioni sono fondamentali per dare una scossa in una regione definita rossa, ma anche per far si che il territorio venga salvaguardato e i giovani possano restare  e non andare all'estero a fare, a volte, lavori degradanti. L'onorevole Simona Vietina ha sottolineato come le nuove giunte che andranno a insediarsi sappiano pienamente collaborare fra loro, perchè solo con questo metodo basato sul dialogo e la comprensione ci sarà effettivo sviluppo.

LA SQUADRA
Questi i candidati di Forza Italia per un posto da consigliere a Palazzo albornoz: Matteo Brighi (imprenditore), Alice Buonguerrieri (avvocato), Riccardo Di Stefano (studente universitario), Daniele Domenichini (ingegnere), Vittorio Foschi (architetto), Massimo Foschini (pensionato), Simona Gessi (imprenditore agricolo), Raffaele Giusto (impiegato), Marcello Guaiana (area manager), Domenico Magnani (ingegnere), Claudia Maldini (commerciante), Lucrezia Pasolini (avvocato), Ombretta Pecci (consulente commerciale), Valentina Severi (avvocato), Sabrina Sinagra (commessa), Elisa Turci (cuoca), Omar Vernocchi (operaio).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento