Discarica di Cà Antonioli, il M5S: "Finalmente arriva trasparenza sui dati"

Il caso fu sollevato da un giornalista-blogger, poi vi fu la pubblicazione del video-denuncia dell'ex consigliere Mauro Bertozzi (amministrazione Battistini) promosso da Flavio Biancoli (oggi consigliere del Movimento 5 Stelle a San Mauro Pascoli)

L'amministrazione comunale di Savignano ha ufficializzato le analisi sui pozzi della discarica. "I dati sono rassicuranti, come spiega il sito del Comune di Savignano, ma questa trasparenza non arriva in regalo: c'è stato bisogno delle spinte e dell'insistenza di tante persone, tra cittadini e consiglieri comunali, che si sono occupati del caso per diversi anni", dice Mauro Frisoni, Capogruppo del Movimento 5 Stelle nel Comune di Savignano sul Rubicone.

"Il caso fu sollevato da un giornalista-blogger, poi vi fu la pubblicazione del video-denuncia dell'ex consigliere Mauro Bertozzi (amministrazione Battistini) promosso da Flavio Biancoli (oggi consigliere del Movimento 5 Stelle a San Mauro Pascoli) - ricorda Christian Campedelli, altro Consigliere Comune M5S di Savignano - "si è arrivati alla conclusione anche grazie all'azione intrapresa dal Movimento di Savignano sul Rubicone, che ha messo in campo tutte le risorse disponibili. La nostra prima interrogazione è stata discussa nel Consiglio Comunale del 31 luglio 2014, dopo appena un mese dalla nostra elezione. Nonostante le richieste, le analisi tardavano ad arrivare, così abbiamo attivato il nostro consigliere Regionale Andrea Bertani chiedendogli un accesso agli atti ad Arpa ricevendo i dati ufficiali (forse prima dell'amministrazione comunale stessa)".

"Collaborare con i nostri Gruppi locali è fondamentale per lavorare bene come M5S. Loro sono la nostra forza, la prima linea sul territorio" , afferma Bertani. "Successivamente" - riprende il discorso Frisoni - " abbiamo contattato il nostro Parlamentare Europeo Marco Affronte, per chiedere se fossero stati effettivamente chiesti fondi europei per il ripristino del sito di Ca' Antonioli, come più volte era stato affermato dall'amministrazione". "E dalla Commissione Europea ci hanno risposto che invece nessuna richiesta era stata inoltrata per il ripristino del sito di Ca' Antonioli, anche perché non sono previsti per le ex-discariche. Il Comune è stato sbugiardato grazie all'azione a tutti i livelli dell'M5S" - ricorda Affronte."Finalmente, dopo diversi anni di lotte abbiamo ottenuto la pubblicazione sul sito del Comune dei risultati delle analisi" - chiude Campedelli - "Fortunatamente i dati non rilevano anomalie, ma sembra assurdo che ci sia voluto tanto per ottenere un minimo di trasparenza."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

Torna su
CesenaToday è in caricamento