Lucchi saluta Napolitano: "Instancabile sostenitore dei valori costituzionali"

Il presidente Napolitano, prosegue, "è stato una guida certa nel difficile cammino per riaffermare la dignità e la credibilità dell’Italia, capace di infondere al nostro popolo quella fiducia e quella speranza che spesso parevano smarrite"

In questi nove anni al Quirinale, Giorgio Napolitano "è stato per tutti gli italiani il più autorevole punto di riferimento istituzionale, instancabile sostenitore dei valori fondanti dell’unità del nostro Paese e della nostra Carta Costituzionale". Così il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, commentando le dimissioni del capo dello stato ed esprimendo "la più sincera e affettuosa gratitudine per quello che ha fatto in questi anni, certo di interpretare il sentimento dell’intera città di Cesena".

"Ho avuto l’onore e la fortuna di poter incontrare il presidente Giorgio Napolitano in più di una circostanza - premette Lucchi -. Ricordo ancora con emozione la sua visita in Romagna nel corso delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e poi, nel settembre 2012, quando partecipò all’inaugurazione del Technogym Village. Ma tante di più sono state le occasioni in cui ho fatto riferimento ai suoi interventi, sempre puntuali e stimolanti, rimanendo ogni volta colpito dalla sua forza, dalla sua intelligenza, dalla sua capacità di guardare lontano.

Il presidente Napolitano, prosegue, "è stato una guida certa nel difficile cammino per riaffermare la dignità e la credibilità dell’Italia, capace di infondere al nostro popolo quella fiducia e quella speranza che spesso parevano smarrite. E per chi, come me, si trova a essere amministratore pro tempore della cosa pubblica, il suo operato rappresenta una lezione straordinaria, in cui lo spirito di servizio e il senso del dovere nei confronti dell’intero Paese prevalgono su qualsiasi esigenza personale: lo ha ben dimostrato quando al termine del primo settennato, nonostante la fatica e il peso dell’età, accettò la rielezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento