rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica

Dimissioni del direttore della Malatestiana, Castagnoli (Cambiamo): "Risposte non convincenti e ruolo ancora vacante"

“La risposta dell’Assessore alla nostra interpellanza sulle improvvise dimissioni del Direttore scientifico della biblioteca Malatestiana di Cesena, né ci soddisfa né ci tranquillizza”

“La risposta dell’Assessore alla nostra interpellanza sulle improvvise dimissioni del Direttore scientifico della biblioteca Malatestiana di Cesena, né ci soddisfa né ci tranquillizza”. 

Così il consigliere comunale della lista civica Cambiamo Enrico Castagnoli commenta la risposta dell’amministrazione comunale sull’addio della dottoressa Giliola Carmen Barbero: “Ci sono almeno due ragioni che non ci convincono - spiega Castagnoli - anzitutto perché ancora l’Amministrazione non ha definito la soluzione circa la vacanza del ruolo di direttore scientifico, il quale formalmente ha cessato le sue funzioni già dal 1 dicembre; poi perché la pianta organica descritta non rispecchia il personale a disposizione della biblioteca, bensì più in generale quello del Settore cultura. E per chi conosce la Malatestiana e ne ha seguito gli sviluppi in questi anni e i lavori recenti dalle sedute di 3ª commissione, ha ben compreso come la soppressione dell’Istituzione Malatestiana e il conseguente accorpamento con il Settore cultura, ne abbia compromesso la crescita culturale”.

Secondo Castagnoli “un lavoro di qualità infatti necessità sia di risorse che di personale: e il direttore scientifico ha avuto poco sia dell’uno che dell’altro. Ci spiace inoltre che non sia stata confermata dall’Assessore la volontà di confrontarsi nel merito in 3ª commissione, visto il profuso lavoro che è stato fatto in questi anni sulle tematiche afferenti la Malatestiana. Questo passaggio - prosegue il consigliere di Cambiamo - garantirebbe pieno confronto e trasparenza affinché il profilo che si dovrà ricercare non sia né di ripiego né al ribasso, ma competente ed esperto, così da proseguire il lavoro fatto con le condizioni necessarie per garantire la fruttuosità del ruolo. E questo per un semplice motivo: la città tutta non può rassegnarsi all’idea che, dopo nemmeno 20 mesi, qualcun’altro possa abdicare per sirene più blasonate della nostra memoire du monde”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni del direttore della Malatestiana, Castagnoli (Cambiamo): "Risposte non convincenti e ruolo ancora vacante"

CesenaToday è in caricamento